FOX

Game of Thrones 8: il commento di Nikolaj Coster-Waldau sui finali multipli

di -

Nikolaj Coster-Waldau non crede che HBO girerà più finali alternativi di Game of Thrones per depistare i cacciatori di spoiler. Per lui sarebbe uno spreco di denaro. Ma nella sua riflessione potrebbe aver trascurato un ricchissimo punto di vista.

Un'immagine di Game of Thrones con al centro Jaime Lannister

34 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Jaime Lannister è un uomo abituato agli inganni. E non avrebbe potuto essere altrimenti, visto che ha trascorso una vita intera al fianco di sua sorella Cersei. Il potere delle menzogne dell'attuale regina del Trono di Spade dev'essere stato così forte che anche l'attore che in Game of Thrones interpreta da sette stagioni lo Sterminatore di Re, Nikolaj Coster-Waldau, deve averci sviluppato una certa resistenza.

Per questo, a margine di un'intervista rilasciata al magazine Marie Claire, il divo danese ha voluto commentare l'idea proposta qualche tempo fa da Casey Bloys, il presidente di HBO.

Il "Lord Protettore" del network statunitense, che quest'anno è stato costretto a opporre una strenua resistenza ai numerosi tentativi d'intrusione da parte degli hacker e dei cacciatori di spoiler, aveva suggerito di girare più finali alternativi dell'ultimo episodio dello show per depistare ogni tentativo di leak.

Tuttavia, l'ormai ex Comandante della Guardia Reale di Approdo del Re, non è così convinto che questa idea sia destinata a tramutarsi in realtà.

Pensate sul serio che sia la verità? A me sembra una cosa alquanto stupida. Se fosse vero, farei davvero fatica a crederci. Anche se non ho ancora letto il copione, credo che sarebbe uno spreco inutile di denaro. A meno che non li vogliano mostrare tutti, il che sarebbe sorprendente.

Un'immagine animata di Game of Thrones

Si sa, quando si parla di affari, la famiglia Lannister non ha rivali in tutti i Sette Regni. Ironie a parte, Coster-Waldau sostiene il suo punto di vista con un pragmatismo economico tanto lucido ed essenziale da far impallidire anche i più dediti servitori della Banca di Ferro di Braavos.

HBO sa benissimo quanto siano costose le riprese di Game of Thrones. E non sprechi 100mila dollari al giorno per girare qualcosa che non userai. Per questo non credo che il network lo farà.

Vero. Ma come ci ha insegnato George Martin, in Game of Thrones non esiste una verità assoluta. Spesso è solo una questione di prospettiva. La star nata a Rudkøbing nel 1970 non considera che i fan dello show pagherebbero oro pur di vedere ogni singolo finale alternativo della serie che dal 2011 li tiene incollati al piccolo schermo.

Se HBO dovesse decidere di investire così il suo denaro, significherebbe che il piano per un pronto rientro finanziario è già stato programmato sin nei minimi dettagli. E sarebbe un piano davanti al quale anche la sua amata Cersei sarebbe costretta a inginocchiarsi.

Un'immagine animata di Game of Thrones

E voi cosa ne dite? Credete che Nikolaj Coster-Waldau abbia ragione? Pensate che girare più finali alternativi di Game of Thrones sarebbe davvero uno spreco di denaro?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.