FOX

Lo spin-off di Men in Black arriverà al cinema nel 2019

di -

Con Steven Spielberg nel team di produzione, lo spin-off di Men in Black è sempre più vicino a diventare realtà.

Gli agenti di Men in Black in primo piano con gli occhiali scuri e le pistole

436 condivisioni 3 commenti 5 stelle

Share

Gli uomini in nero stanno per tornare, ma questa volta non si tratterà degli agenti K e J.

Sony Pictures sta lavorando a un nuovo spin-off dell'universo fantascientifico di Men in Black, la cui data d'uscita – come riportato da Deadline – è già stata prestabilita per il 17 maggio 2019 (negli Stati Uniti).

La celebre saga cinematografica, estrapolata dall'omonimo fumetto di Lowell Cunningham, è partita nel 1997 con il primo Men in Black (che fruttò ben 589 milioni di dollari al botteghino) e si è poi diramata con due sequel (uno nel 2002 e l’altro nel 2012).

Sono trascorsi cinque anni dall’ultimo Men in Black, ma sembra che quest’universo fantascientifico abbia ancora qualcosa da raccontarci nonostante nella nuova pellicola non saranno coinvolti né Will Smith né Tommy Lee Jones (protagonisti della saga principale).

Will Smith in divisa da Men in Black
Will Smith

Gli sceneggiatori dello spin-off

La sceneggiatura è stata elaborata da Matt Holloway e Art Marcum, il duo artistico che a Hollywood ha raggiunto il successo scrivendo il copione di Iron Man (2008), Punisher: War Zone (2008) e Transformers: The Last Knight (2017).

Nel 2014 furono persino assunti da Paramount Pictures per co-scrivere la sceneggiatura con John Fusco di Tartarughe Ninja (diretto da Jonathan Liebesman), ma il loro script infine non fu utilizzato.

Sony ha scelto questo duo artistico per realizzare una sceneggiatura fantascientifica ambientata nel mondo degli uomini in nero, i quali hanno sempre protetto la Terra dalla minaccia aliena. Ma non temete, perché anche la nuova pellicola avrà dei protagonisti intenti ad acciuffare i cattivi extraterrestri.

Prodotto da Walter F. Parkes e Laurie MacDonald (che si sono già occupati in passato di Men in Black), lo spin-off inoltre rivedrà come produttore esecutivo il colosso cinematografico Steven Spielberg. A mancare all'appello attualmente è proprio la figura del regista, un’assenza a cui stanno cercando di rimediare proprio in questi giorni affinché il progetto possa finalmente decollare.

Il produttore Parkes ha dichiarato riguardo il nuovo progetto:

È così raro arrivare alla fine di un copione e sapere di stringere letteralmente un film tra le mani, ma Art e Matt hanno scritto uno spin-off che in qualche modo appartiene con il cuore al mondo di Men in Black e al tempo stesso espande il franchise verso un dimensioni del tutto nuove.

Che fine ha fatto l’altro spin-off?

Girava da tempo l'idea che Men in Black avrebbe presto incrociato 21 Jump Street. Il potenziale crossover tra questi due titoli (incredibilmente preziosi per Sony) è stato poi soppiantato dalla produzione di un nuovo spin-off nell'universo di Men in Black.

Il crossover si farà?

La notizia di un possibile crossover è giunta nel modo in cui negli ultimi tempi arrivano gran parte delle informazioni (pensate a Game of Thrones): tramite hacker.

Sony Pictures nel 2014 fu vittima di un hacker che, spulciando nelle e-mail, trovò informazioni interessanti circa questo potenziale crossover. Lo scorso anno si era addirittura arrivati a scegliere un titolo provvisorio (MIB 23), eppure il progetto è slittato in secondo piano (se non del tutto abbandonato?) rispetto allo spin-off che arriverà nel 2019.

Cosa ne pensate di questo spin-off? Promosso o bocciato?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.