FOX

Blade Runner 2049 fa riscoprire un film inedito di Villeneuve: Enemy

di -

Il clamore di Blade Runner 2049, sequel del cult anni '80, ha fatto riscoprire un film del 2013 di Denis Villeneuve: Enemy, che uscirà in Home Video.

Denis Villeneuve in primo piano

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Denis Villeneuve è il nuovo Ridley Scott?

Il dibattito è aperto, ma intanto Blade Runner 2049, appena sbarcato nelle sale italiane, sta catalizzando l'attenzione dell'opinione pubblica e - come spesso accade - sta raccogliendo opinioni positive e negative nel pubblico.
La critica si è posta in una posizione più netta e o ha elogiato.

I riflettori puntati su Villeneuve, regista proprio del sequel di Blade Runner, hanno permesso di riscoprire retroattivamente un altro suo film, risalente al 2013.

Si tratta di Enemy, un thriller sci-fi con Jake Gyllenhall. Il film è ancora inedito in Italia, ma a questo punto - con il clamore suscitato da Blade Runner 2049 - CG Entertainment ha pensato che questo fosse il momento giusto per dare uno sguardo al passato.

Denis Villeneuve, regista di Blade Runner 2049

La nuova occasione di Enemy

Enemy uscirà in Home Video, distribuito dal prossimo 24 ottobre in DVD e Blu-ray con interviste e contenuti extra.

Il film è ispirato a un best-seller scritto da José Saramago, L’uomo duplicato.

La copertina de L'uomo duplicatoEinaudi
Il libro da cui è stato tratto Enemy

Nel cast, oltre a Gyllenhall, ci sono anche Mélanie Laurent, Isabella Rossellini, Sarah Gadon, Stephen R. Hart, Jane Moffat, Tim Post e Joshua Peace.

La trama è assolutamente avvincente e parla di un professore di nome Adam Bell (interpretato da Jake Gyllenhall) che sente apatia nei confronti del mondo, anche nei riguardi della fidanzata.

La vita di Adam cambierà quando guarderà un film consigliato da un collega, dove uno degli attori è esattamente identico a lui. Adam deciderà di andarlo a incontrare, senza sapere che la sua vita non sarà mai più la stessa.

Il doppio rappresenta una sorta di subconscio che inviterà Adam a prendere coscienza di sé e delle persone che lo circondano.

Denis Villeneuve prima e dopo Blade Runner 2049

Denis Villeneuve, specializzato ormai nel genere sci-fi, ha diretto anche Arrival (2016), che racconta di un'apparente invasione aliena che forse potrebbe essere gestita con un codice linguistico comune, Sicario (2015), sulla lotta dell'FBI contro il cartello messicano della droga e Prisoners (2013).

Dopo Blade Runner, il regista si occuperà del remake di Dune.

Con Blade Runner 2049, Villeneuve si sta giocando la sua occasione d'oro: dopo il sequel entrerà a far parte dell'Olimpo dei registi come il suo illustre predecessore Ridley Scott?

Voi che ne pensate? Recupererete una copia di Enemy?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.