Layton's Mystery Journey: Katrielle e il complotto dei milionari, la recensione ''in piccolo''

di -

Tale padre, tale figlia.

Un primo piano di Kat

0 condivisioni 0 commenti 2 stelle

Share

Per i fedelissimi di casa Nintendo, il Professor Layton non ha certo bisogno di presentazioni. 

L'investigatore creato dai ragazzi di Level-5 è stato capace di ritagliarsi, negli anni, un posto speciale nel cuore degli appassionati su DS prima e 3DS poi. Un amore che in tempi più recenti ha contagiato anche chi si diletta con il gaming su dispositivi mobile, sempre più importante anche per le case di sviluppo più quotate. 

Il professore dallo strambo cappello e dall'intuito acutissimo ha infatti deciso di abbandonare le luci della ribalta e di ritagliarsi una meritata pausa da enigmi e misteri. Una scelta - quasi - saggia dopo ben due trilogie ed uno spin-off, che permette alle nuove leve di provare il loro valore. E se è vero, a conti fatti, che i geni non mentono mai. 

Vizio di famiglia

In attesa del suo inevitabile ritorno, già annunciato dal team di sviluppo, Hershel Layton ha quindi lasciato il posto a sua figlia Katrielle, determimata a tenere testa alla pesante eredità lasciata da suo padre. 

Noi di MondoFox abbiamo allora messo mano sulla versione per dispositivi Android e iOS di Layton's Mystery Journey: Katrielle e il complotto dei milionari, in uscita proprio oggi, 6 ottobre, anche sugli schermi dei nostri Nintendo 3DS. Un'avventura ''in solo'' per la giovane Kat, entusiasta proprietaria di un'agenzia investigativa e protagonista assoluta di un titolo che, ve lo diciamo subito, non vi farà rimpiangere troppo le altre iterazioni del franchise e la stessa dipartita del Professore. 

E se è vero che l'entusiasmo quasi sempre ripaga, la novella investigatrice si ritroverà tra le mani molto presto alcuni affascinanti casi da risolvere. Quello di Sherl, un eccentrico cane parlante affetto da amnesia, intenzionato a far luce sul suo passato, e quello sottopostole dall'ispettore Faslong, disperato per la misteriosa sparizione di una delle lancette che segnano l'ora del Big Ben.

A differenza degli episodi più classici, in Katrielle e il complotto dei milionari vivremo tante piccole avventure autoconclusive. Piccoli casi che si sposano alla perfezione con la filosofia dei giochi ''on-the-go'', più snelli e fruibili. Certo, tutto contribuirà a costruire la narrazione di fondo - il caso principale è quello del ''complotto dei milionari'', per l'appunto - e ad aggiungere preziosi tasselli al puzzle iniziale, ma la scelta di Level-5 appare in linea con il contesto mobile.

Saranno quindi necessari pochi istanti e altrettanti ''tap'' sullo schermo touch per ritrovarsi a proprio agio con la narrazione, ricollegandosi immediatamente alle ultime azioni compiute e ai principali accadimenti che hanno influenzato l'andamento della trama.

Un cast stellare

Nonostante un cast rinnovato, il lavoro di caratterizzazion che da sempre contraddistingue la compagnia nipponica è papabile anche in questo nuovo titolo. 

Layton's Mystery Journey: Katrielle e il complotto dei milionari di Level-5HDLevel-5

Kat è un personaggio molto diverso dal Professore, spinta da un entusiasmo e una vivacità tipica dei giovani. Al suo fianco troveremo l'assitente Ben Greegy, capace di non farci rimpiangere Luke Triton con la sua goffaggine e ingenuità. Al netto dei volti secondari, quasi tutti convincenti, c'è poi il già citato cane parlante Sherl, che ha il merito di spezzare il ritmo dell'azione con divertenti siparietti comici. 

Nessun posto è come casa

Un terzetto sicuramente eterogeneo e fresco, proiettato in un contesto assolutamente familiare per gli appassionati della saga. Il cuore pulsante del gioco, puzzle game mascherato da avventura grafica, è ancora una volta la risoluzione dei rompicapi, con un'interfaccia praticamente identica a quella passata. Lo schermo è diviso in due distinte sezioni: quella superiore è utilissima per consultare le informazioni raccolte per risolvere i vari puzzle, mentre quella più in basso ci permette di fornire la soluzione dei diversi quesiti toccando, trascinando e interagendo con icone ed altri elementi.

Kat è la figlia del Professor LaytonHDLevel-5

Uno dei più grandi meriti di Layton's Mystery Journey: Katrielle e il complotto dei milionari è quello di rendere il tutto ancora più immediato ed intuitivo, nel nome della comodità e della frenesia del gioco da smartphone. Capirete sempre e fin da subito dove andare, cosa fare e come comportarvi, per un gameplay snellissimo e decisamente divertente.  

Non manca, come in passato, qualche guizzo esplorativo. Nel corso delle nostre indagini saremo quindi chiamati ad esplorare le ambientazioni londinesi messe a punto dal team, toccando punti di interesse ben visibili sulla mappa, chiacchierando con i personaggi e scovando preziose monete utili a collezionare indizi su come risolvere gli enigmi.

La filosofia di Layton rimane quindi intatta, per gameplay, grafica, art design ed impegno richiesto, persino per i temi musicali e per l'ottimo doppiaggio in italiano.

Chi ha già giocato almeno uno dei videogame precedenti si sentirà insomma come a casa. E questo è un bene, sia chiaro. 

Unico appunto ad un videogioco caldamente consigliato sia a chi ha amato e sviscerato il brand sia a chi vorrebbe avvicinarvisi per la prima volta è da imputare proprio alla trama. Nonostante Katrielle e i suoi amici siano personaggi vincenti e la storia principale sia capace di regalare momenti altissimi e ben costruiti, è innegabile che la complessità narrativa esibita dai precedenti capitoli sia ancora lontana.  

Katrielle e il Complotto dei Milionari si pone ben distante dai fasti del franchise, ma rappresenta un goloso antipasto per quanti non vedono l'ora di riabbracciare l'unico e solo Professore.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.