FOX

Westworld 2: i possibili parchi da esplorare, dal Samurai World al mondo romano

di -

Westworld non è l'unico mondo dei robot gestito dall'organizzazione Delos. Ecco quali altri parchi potremmo visitare nella seconda stagione, secondo gli showrunner della serie.

Maeve e Arnold nella prima stagione di Westworld

495 condivisioni 29 commenti 5 stelle

Share

Che cosa si nasconde oltre i confini di Westworld?

I laboratori in cui Delos Incorporated progetta i residenti del suo futuristico parco divertimenti non sono l'unica cosa a frapporsi tra esso e quello che potremmo chiamare "il mondo reale". Ci sono altri territori, ancora nascosti agli occhi dello spettatore, che presto potrebbero acquisire un ruolo centrale nella serie HBO.

La loro esistenza è una delle eredità del film Westworld del 1973, diretto da Michael Crichton, e del suo sequel del 1976, Futureworld. Qui, i robot erano la principale attrattiva di parchi ispirati non solo al vecchio West, ma anche all'Antica Roma, al Medioevo, e a universi futuristici.

Gli showrunner e il cast principale alla prima di Westworld

Gli showrunner Jonathan Nolan e Lisa Joy hanno fatto diverse dichiarazioni sibilline sul futuro di Westworld. La prima stagione avrebbe raccontato solo "circa un ottavo" della storia pensata dagli autori: un progetto ambizioso che seguirà l'origine di una nuova specie sul nostro pianeta. Quali e quanti mondi dei robot visiteremo durante questo viaggio rimane uno degli interrogativi più intriganti della serie. Qualche anticipazione, però, ce l'abbiamo già.

Samurai World: un parco ambientato nel Giappone feudale

Nel finale della prima stagione, durante la fuga da Westworld di Maeve (Thandie Newton), la serie ha svelato l'esistenza di un parco ambientato nel Giappone feudale, contraddistinto dal logo SW.

Di questo inedito "Samurai World" (o "Shōgun World") abbiamo già visto alcuni residenti: certi inattivi, altri impegnati in test sotto l'occhio attento dei loro tecnici supervisori. Il nuovo parco è stato pubblicizzato anche durante il San Diego Comic-Con 2017, come parte di un'esperienza interattiva dedicata a Westworld: durante un tour dei laboratori Delos Incorporated, dietro una porta col logo SW si sentivano alcuni suoni riconducibili a combattimenti con la spada.

I residenti del Samurai World in laboratorio
I residenti di SW, il Samurai World presentato alla fine della prima stagione di Westworld

Sarà quindi quello ispirato al Giappone feudale il primo dei nuovi parchi che visiteremo nella prossima stagione? In un'intervista a The Hollywood Reporter del dicembre 2016, gli showrunner hanno lasciato intendere che potrebbe essere così:

Nolan: Beh, sto facendo pratica con la mia spada samurai.

Joy: E io ho preso per anni lezioni di arti marziali che ho messo un po' da parte per fare da showrunner. Ma è fantastico lavorare con attori con cui non avevamo lavorato prima. Questo ci permette di avere accesso a molti attori asiatici e alla comunità asiatica, il che è davvero importante per me in quanto in parte di origini asiatiche.

Nonostante questi indizi e apparenti conferme, molti fan di Westworld sono convinti che ci vorrà ancora un po' di tempo prima di dare uno sguardo da vicino all'intrigante Samurai World.

L'attore giapponese Hiroyuki Sanada

Come sottolineato anche da Vanityfair, il cast della seconda stagione non sembra essersi particolarmente arricchito di attori di origine nipponica. Per espandersi ha invece reclutato Gustaf Skarsgård, Fares Fares, Betty Gabriel, Neil Jackson, Jonathan Tucker e Katja Herbers. I loro ruoli sembrano tutti ricondurli a personaggi (letteralmente) umani, e in particolare a dipendenti Delos o, nel caso della Herbers, a visitatori del parco.

Tuttavia, un possibile residente del chiacchierato Samurai World è stato reclutato: si tratta di Hiroyuki Sanada. L'attore, già visto in Lost e Ringu, interpreterà un personaggio destinato ad avere un importante ruolo ricorrente nella seconda stagione, Musashi.

A marzo 2017, rispondendo a una domanda sul futuro del suo personaggio, Ed Harris ha riacceso il dibattito attorno alla seconda stagione:

Non voglio essere nudo, o indossare un costume da samurai. Lo dico pubblicamente: io sono L'Uomo in Nero, non L'Uomo nel Costume da Samurai!

Le ipotesi più accreditate a questo punto sono due. Il mondo dei Samurai potrebbe rappresentare solo una breve parentesi della nuova stagione, dove elementi in origine appartenenti a parchi diversi verranno in contatto tra loro. Oppure la serie ha deciso di accantonare il Giappone feudale per portarci prima in un parco diverso. Gli showrunner, in fondo, non smettono mai di ricordarci che il ventaglio di proposte offerto da Delos Destinations, Inc. è davvero vasto.

L'Antica Roma e il Medioevo: due nuovi parchi in arrivo?

In occasione di un evento organizzato da Vanity Fair a ottobre 2017, Jonathan Nolan si è lasciato andare a una dichiarazione piuttosto ambigua. Alla domanda sul perché la prima stagione non abbia esplorato Roman World e Medieval World, gli altri due parchi presenti nel film del 1973, lui ha risposto:

Dovevamo lasciare qualcosa per la seconda stagione.

C'è chi ha voluto vedere in questa affermazione una vera e propria conferma che la ribellione di Dolores (Evan Rachel Wood) e degli altri residenti sta per espandersi anche ai parchi dedicati all'Antica Roma e al Medioevo. In realtà, questa ipotesi era stata apparentemente negata dallo stesso Nolan già prima che HBO rinnovasse Westworld per una seconda stagione.

Durante il New York Comic Con 2016, un fan aveva chiesto se il mondo romano e medievale "esistono anche in questo universo televisivo". Dopo qualche divagazione, Nolan aveva risposto con un chiarissimo "No".

Eppure, come tutto in Westworld, anche questa dichiarazione potrebbe essere più complicata di quanto sembra: Delos Destinations, Inc. ha costantemente bisogno di vendere qualcosa di nuovo ai propri clienti, e la costruzione di nuovi parchi è certamente uno dei punti della sua fitta agenda d'impegni.

Le certezze sulla seconda stagione di Westworld

Tra una dichiarazione sibillina e l'altra, Jonathan Nolan e Lisa Joy continuano a confermare quello che hanno sempre sostenuto. Gli spunti creativi per Westworld non mancano e, un po' alla volta, l'universo della serie si amplierà per seguire l'evoluzione degli androidi Delos ed esplorare la natura umana da diverse prospettive. Sempre nella già citata intervista a THR del 2016, Nolan disse:

La location Westworld e la sua idea rimarranno al centro della nostra storia mentre andremo avanti con la narrazione. Ma i residenti diventeranno più curiosi su che altri mondi esistono e possono esplorare di loro iniziativa. È questa la direzione che vogliamo prendere con la serie.

Per ora, insomma, dovremo accontentarci di sapere che il mondo di Westworld mira a diventare sempre più complesso, folle e ambizioso a ogni episodio.

La seconda stagione della serie arriverà nella primavera del 2018. Questo dicembre, in Italia, potremo invece rivedere la prima stagione in Home Video.

Vota anche tu!

Che parco ti piacerebbe esplorare maggiormente nelle prossime stagioni di Westworld?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.