Il Super Nintendo Mini è già stato hackerato: online le prime ROM

di -

Insoddisfatti dalla risicata libreria di giochi pre-installati, alcuni hacker sono già riusciti a ''moddare'' il Super Nintendo Classici Mini. E senza troppe difficoltà...

Il controller del SNES nel dettaglio

160 condivisioni 21 commenti 0 stelle

Share

Il Super Nintendo Classic Mini è disponibile per l'acquisto solo dal 29 settembre, ma qualcuno è già riuscito ad hackerare la piccola console della ''grande N''.

Come già accaduto con il precedente - ed ormai quasi introvabile - NES Mini, anche per la versione in piccolo della piattaforma 16-bit gli appassionati avrebbero voluto vedere un maggior numero di videogiochi pre-installati. Una lacuna che gli ''smanettoni'' hanno cercato di colmare proprio con azioni di hack, utili ad aggiungere più titoli alla risicata libreria ufficiale, alcuni inspiegabilmente tagliati fuori, come il sontuoso Chrono Trigger o l'acclamato Demon's Crest.

In rete sono quindi apparsi alcuni video che mostrano come qualcuno sia riuscito a infrangere i meccanismi di sicurezza pensati da Nintendo.

Come funziona l'hack del SNES Classic Mini

D'altronde SNES Classic Mini monta praticamente lo stesso hardware di NES Classic Mini, console che a sua volta era stata hackerata con l'ausilio del programma Hakchi2. Agli hacker è bastato aggiornare Hakchi2 per renderlo compatibile con il Super Nintendo Mini, riuscendo così a caricare con successo le prime ROM, e di conseguenza un parco giochi potenzialmente enorme. 

Il SNES Mini è stato già hackerato HDHakchi2
Uno dei programmi per ''moddare'' il Super Nintendo Mini

Di certo in questo modo la propria libreria virtuale delle vecchie glorie apparse sulla macchina della casa di Super Mario può essere decisamente allargata, ma è un vero peccato che Nintendo non abbia dato la possibilità di acquistare su uno store digitale tutti i titoli che negli anni hanno colorato ed animato i chip del SNES. 

Noi di MondoFox non appoggiamo queste pratiche. La pirateria e ogni forma di emulazione che possa violare il copyright andrebbero condannate, senza contare che tale scelta invalida irrimediabilmente la garanzia della vostra retro-console

La notizia è stata riportata a puro scopo informativo, di conseguenza vi sconsigliamo di seguire tutorial e guide presenti online per modificare SNES Classic Mini.

Intanto sapevate che Nintendo potrebbe essere al lavoro anche su un Game Boy Mini?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.