FOX

Carrie Fisher e la lingua inviata al produttore che aveva molestato una sua amica

di -

A qualcuno Carrie Fisher mancherò ancora di più dopo aver sentito questo aneddoto. L'attrice spedì un regalo splatter a un produttore dopo le molestie a un'amica.

Carrie Fisher in primo piano

184 condivisioni 4 commenti

Condividi

Scomparsa lo scorso dicembre, Carrie Fisher (che per molti resterà per sempre la Principessa Leila di Star Wars) aveva una personalità particolare, una certa creatività e un grande coraggio.

Questo aneddoto emerso sulla scia dello scandalo Weinstein farà sorridere qualcuno e sconcerterà qualcun altro: il fine giustifica i mezzi?

Heather Ross, sceneggiatrice amica di Carrie Fisher che lavora da tempo nell'industria cinematografica, ha raccontato un episodio dai contorni grotteschi che, in passato, ha visto protagonista lei stessa, un produttore di Hollywood vincitore di un Oscar e la Fisher.

La Ross ha spiegato tutta la vicenda durante un'ospitata a The Morning Mix.

Heather Ross e la terribile molestia

La Ross stava svolgendo il proprio lavoro quando l'uomo, di cui non è stato fatto il nome, l'ha molestata in modo estremamente pesante mettendo in mostra le proprie parti intime davanti a lei.

Heather Ross era sconvolta.

Nella mia testa pensavo che una cosa del genere non stava accadendo davvero.

La Ross si ritrasse e il produttore la minacciò di eliminarla da qualunque ambiente hollywoodiano, togliendole il lavoro.

Spaventata e confusa, Heather Ross si rivolse a un'amica che aveva da tempo un fare materno con lei: Carrie Fisher. Carrie Fisher, estremamente preoccupata per l'incolumità dell'amica, ascoltò il racconto di Heather e la consolò.

La ritorsione di Carrie Fisher: un regalo splatter

Ma la Ross non aveva idea di cosa sarebbe successo pochi giorni dopo.

Circa due settimane dopo [Carrie Fisher, n.d.r.] mi ha inviato un messaggio online: 'Ho visto che [il produttore incriminato, n.d.r.] era ai Sony Studios. Sapevo che probabilmente sarebbe stato lì, quindi sono andata nel suo ufficio e gli consegnato personalmente una scatola di Tiffany avvolta da un fiocco bianco'.

Un'incredula Heather Ross ha chiesto all'amica cosa ci fosse dentro.

Carrie Fisher e il "metodo revenge"

Ecco, dentro il pacco c'erano una lingua sanguinolenta di mucca e un biglietto.

Il biglietto riportava una minaccia:

Se toccherai ancora la mia cara Heather o qualunque altra donna, la prossima consegna sarà una parte del tuo corpo in una scatola molto più piccola.

Heather Ross ha aggiunto che una lingua di mucca non è un bello spettacolo.

Ma Carrie Fisher non si era di certo fermata davanti all'orrendo spettacolo: l'aveva impacchettata e recapitata all'uomo.

Ha fatto tutto questo da sola. Io non le ho mai chiesto i dettagli.

Il fatto risale a 17 anni fa. Carrie Fisher ha deciso di mettere in atto una vendetta personale contro l'uomo.

Una cosa è certa: l'intimidazione ha funzionato e Heather Ross ha mantenuto il proprio lavoro.

Voi cosa ne pensate del "metodo Carrie Fisher"? Avrebbe fatto meglio a spingere l'amica a denunciarlo secondo voi?

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.