The Predator: ecco l'elettrizzante motion poster del film di Shane Black!

di -

Arriverà nei cinema americani il 3 agosto 2018 il nuovo Predator. Dietro la macchina da presa c'è Shane Black, già nel cast del cult del 1987.

Il Predator in azione in una scena del film

130 condivisioni 1 commento

Condividi

Nostalgici del cinema anni '80? Preparatevi al ritorno sul grande schermo di un'altra icona di quel decennio: il 3 agosto 2018 arriverà nelle sale americane The Predator, sequel del film di culto del 1987 diretto da John McTiernan che vantava nel cast la presenza della star action Arnold Schwarzenegger.

20th Century Fox ha rilasciato on-line il motion poster del nuovo capitolo che sarà diretto da Shane Black, già nel cast del primo Predator e regista - fra gli altri - dell'ottimo buddy movie The Nice Guys (a lui si deve anche la sceneggiatura di Arma Letale). 

The Predator, alieni di periferia

Il nuovo Predator targato Shane Black - il regista figurava nel cast dell'originale, era Hawkins, una delle prime vittime dell'alieno killer - non avrà (esclusivamente) un'ambientazione esotica. Il villain extra-terrestre seminerà il panico tra i sobborghi di qualche cittadina non meglio definita.

La trama per ora è top secret ma avrà come focus un legame padre/figlio che verrà esplorato di pari passo con le scorribande del mostruoso villain. Black ha precisato nelle scorse settimane che The Predator non sarà un vero e proprio reboot. Pur incaricato di riavviare il franchise, il film somiglierà ad un ibrido grazie a diversi rimandi ai primi due capitoli della saga (il cult con Schwarzy e il flop del 1990 con Danny Glover), da cui riprenderà in qualche modo la linea temporale.

Shane Black in un frame di Predator, film del 1987HD20th Century Fox

Scritto - assieme a Fred Dekker - e diretto da Shane Black, The Predator farà il suo esordio nelle sale americane il 3 agosto 2018. Arnold Schwarzenegger non tornerà nei panni del maggiore Dutch Schaefer.

Il cast, completamente rinnovato, includerà Boyd Holbrook, Olivia Munn, Jacob Tremblay, Keegan-Michael Key, Yvonne Strahovsky, Trevante Rhodes ed Edward James Olmos, il Gaff di Blade Runner 2049.

Fonte: Collider.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.