FOX

Planet of the Apes: Last Frontier, il videogame de Il Pianeta delle Scimmie si mostra in video

di -

Cinema e videogiochi si incontrano in Planet of the Apes: Last Frontier. Il titolo si mostra per la prima volta in un video gameplay, ed è atteso su PC e console nel corso della stagione autunnale.

Una scena di War for The Planet of The Apes

0 condivisioni 0 commenti

Share

Di videogame dedicati ad acclamate produzioni cinematografiche ne abbiamo visti tanti. Ed altri arriveranno in futuro per animare i nostri personal computer e le nostre console. 

Senza scomodare Avatar di Ubisoft, che già da ora appare un progetto ambizioso e ben strutturato, già nel corso della stagione autunnale potremo impugnare il controller e lanciarci nelle avventure di Planet of the Apes: Last Frontier.

Si tratta, neanche a dirlo, del gioco ufficiale de Il Pianeta delle Scimmieambientato fra L'Alba del Pianeta delle Scimmie del 2014 e il capitolo uscito nelle sale quest'anno, The War - Il Pianeta delle Scimmie

Un gioco che punta fortemente sullo stile cinematografico, realizzato non a caso da Imaginati. La nuova divisione videoludica di The Imaginarium - lo studio di performance capture responsabile della nuova trilogia della saga - ha intenzione di sfruttare le medesime tecnologie sulle quali si basano i lungometraggi anche su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Il risultato è visibile nel video poco più in alto, che mostra quasi 20 minuti di gameplay di Planet of the Apes: Last Frontier.

Il Pianeta delle Scimmie, dal cinema al videogioco

Cliccando sul tasto Play del filmato - pubblicato in anteprima dal portale AllGamesDelta - è dunque possibile farsi un'idea di quello che già appare come un titolo molto vicino alle avventure grafiche. Genere riportato alla ribalta da Telltale Games, e che in questo caso pare sterzare ancora di più verso l'universo in celluloide. 

Ambientato circa un anno dopo L'Alba del Pianeta delle Scimmie, Last Frontier si concentra su una fazione separata di scimmie che ha trovato nelle Montagne Rocciose un rifugio dalla continua guerra, ma è costretta a scendere in una valle sotto il controllo degli uomini mano a mano che l'inverno si avvicina e le scorte alimentari scarseggiano.

La storia prende spunto dal film, puntando a una presa di posizione moralmente ambigua verso il conflitto in corso, senza decisioni nette o eroi e cattivi ben definiti. I giocatori prenderanno il controllo sia degli umani sia delle scimmie, che vivranno o moriranno in base alle nostre decisioni, cruciali anche per sbloccare tutti i diversi finali multipli.

L'obiettivo di Imaginati è chiaro: creare una stretta intersezione fra videogioco e film. In un lasso di tempo simile a quello di un lungometraggio - si parla di due o tre ore, naturalmente rigiocabili -, l'intervento di noi gamer sarà interamente basato sulle scelte, senza sezioni di esplorazione o puzzle né alcun controllo diretto sui personaggi.

Un rischio creativo fortemente voluto dallo stesso Andy Serkis e che, se gestito a dovere, potrebbe aprire a infinite possibilità di ''regia''. 

Planet of the Apes: Last Frontier è atteso per l'autunno su PlayStation 4 e in seguito su PC e Xbox One, nessuna data di uscita è stata però ancora confermata dal publisher.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.