FOX

Arnold Schwarzenegger: 'Terminator 6 non sarà come Genisys, ecco perché'

di -

L'attore ha parlato del nuovo capitolo del franchise diretto da Tim Miller durante la promozione di Killing Gunther.

Arnold Schwarzenegger è l'invecchiato T-800 in Terminator: Genisys

386 condivisioni 13 commenti

Condividi

"Siamo James Cameron e Tim Miller, risolviamo problemi". Il deus ex machina della saga di Terminator e il regista di Deadpool novelli signor Wolf di Pulp Fiction? Affermativo, risponderebbe nel suo vocabolario basic il granitico Arnold Schwarzenegger.

Il 70enne ex Mr. Olympia, durante il tour promozionale dell'action comedy Killing Gunther, in un'intervista rilasciata a Business Insider ha svelato i piani di Cameron e Miller per Terminator 6, soffermandosi poi sui limiti del capitolo precedente, Genisys.

Correva l'anno...

Terminator Genisys, a causa di un plot a dir poco complesso, ha mandato in confusione i fan, disorientati dai continui sbalzi temporali (dal 2017 al 1984, con riferimenti al '73 e al '97), da un sistema di scatole cinesi e da una serie infinita di "io so che tu sai che io so" che hanno indebolito la fluidità narrativa del quinto capitolo della saga delle macchine ribelli.

"È dura inventarsi qualcosa di nuovo quando rimani all'interno di quel tipo di struttura narrativa", ha dichiarato Schwarzenegger, sottolineando il caos temporale del film diretto da Alan Taylor. L'attore è sicuro, però, che Terminator 6 non commetterà affatto gli stessi errori del capitolo precedente, dal momento che James Cameron e il regista Tim Miller hanno scovato la giusta chiave per "aggiustare" il franchise:

Penso che Cameron e Miller abbiano trovato il giusto equilibrio per proseguire la storia col T-800 e confezionare allo stesso tempo un film 'nuovo'. Fondamentalmente ciò che faranno sarà concentrarsi sui personaggi principali della saga - il mio e quello di Linda Hamilton - e ignorare il resto, tipo le regole della timeline e i personaggi secondari.

Schwarzy deve gran parte della sua popolarità all'iconico T-800 che nel 1984 conquistò il pubblico di tutto il mondo. L'attore, che riprenderà lo storico ruolo anche in Terminator 6, ha così descritto l'organismo cibernetico:

Il modello T-800 è un personaggio interessante. È una macchina, può essere devastante, può compiere cose proibite agli esseri umani. Eppure, la nuova tecnologia con cui sono costruiti i modelli più recenti lo rende in qualche modo vulnerabile, e di conseguenza la sua evoluzione diviene ancora più interessante.

Terminator 6 arriverà nelle sale americane il 26 luglio 2019. Nel cast ritroveremo anche Linda Hamilton, nuovamente nei panni della tenace Sarah Connor.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.