FOX

House of Cards, si pianificano degli spin-off dopo la cancellazione della serie

di -

In seguito alla cancellazione di House of Cards dopo la sesta stagione, Netflix starebbe pensando ad alcuni spin-off della seguitissima serie TV con Kevin Spacey.

Kevin Spacey nei panni di Frank Underwood in House of Cards

5 condivisioni 0 commenti 1 stella

Share

Il coming out di Kevin Spacey, seguito alle accuse di molestie a lui rivolte dall'attore Anthony Rapp, ha scosso l'intero mondo del cinema, del piccolo schermo e tutti coloro che da tempo seguono la carriera del grande attore hollywoodiano.

Parallelamente, il colosso dello streaming on demand Netflix ha, dopo la sesta stagione, deciso di cancellare House of Cards, la serie TV che vede protagonista proprio Kevin Spacey nei panni di Frank Underwood, presidente degli Stati Uniti d'America. In realtà, sebbene le due vicende potrebbero sembrare estremamente collegate, Netflix aveva già deciso di interrompere la produzione della seguitissima serie TV.

Dopo le accuse al potente produttore hollywoodiano Harvey Weinstein, il magico mondo di Hollywood viene dunque investito di un nuovo scandalo che coinvolge uno dei suoi attori più amati. Anthony Rapp - interprete di Paul Stamets in Star Trek: Discovery - ha rivelato pubblicamente che quando aveva 14 anni, venne molestato da Kevin Spacey (che all'epoca ne aveva 26 di anni) durante una festa a casa dell'attore. Per difendersi dalle accuse, Spacey, generalmente molto riservato sulla sua vita privata, ha deciso di fare coming out.

L'attore Kevin Spacey

La sesta stagione di House of Cards, in arrivo su Netflix nel 2018 (in Italia la serie TV viene trasmessa in esclusiva su Sky Atlantic) sarà l'ultima ma, come riporta anche DeadLine, ben presto potrebbero arrivare sul piccolo schermo degli spin-off della serie TV.

Media Rights Capital e Netflix, dunque, starebbero pensando a più spin-off di House of Cards, sebbene non si conoscano ancora molti dettagli in merito. Sembra che un possibile spin-off si concentrerà su Doug Stamper (Michael Kelly), braccio destro di Frank Underwood per buona parte della serie TV. Stamper è sicuramente molto spietato e calcolatore come il suo datore di lavoro, ma rimane l'uomo dietro le quinte, per cui una serie TV concentrata sul suo personaggio potrebbe essere sicuramente interessante per i fan più affezionati delle vicende di Frank e Claire.

Non ci sono, invece, altri dettagli in merito ad altri possibili progetti di spin-off di House of Cards, considerando anche che non sono stati individuati ancora i possibili sceneggiatori che se ne dovrebbero occupare.

Media Rights Capital, né Netflix, inoltre, hanno confermato o smentito la possibile partecipazione di Kevin Spacey ad uno di questi progetti come attore o produttore (sebbene lo scandalo che lo vede coinvolto non depone di certo a suo favore).

Nonostante lo scandalo sia esploso all'improvviso, come anticipato, Netflix non aveva ancora rinnovato House of Cards per una sesta stagione evidenziando, forse, la volontà di concentrarsi sugli spin-off di una serie TV che ha ottenuto grande successo di pubblico e di critica e che ora potrebbe avere nuovi sviluppi. Ci sono altri personaggi chiave e a cui, sino ad oggi, non era stato dato molto spazio.

Non ci resta che attendere notizie ufficiali per scoprire se davvero House of Cards avrà i suoi sicuramente meritati spin-off.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.