FOX

Wonder Woman 2 anticipa la data di uscita (e conferma Gal Gadot)

di -

Dovremo aspettare solo due anni all'uscita di Wonder Woman 2, anticipato al 1 novembre 2019. Gal Gadot farà ufficialmente parte del cast.

Wonder Woman in una scena del film

13 condivisioni 7 commenti 1 stella

Share

Wonder Woman 2 non arriverà sul grande schermo nel periodo di Natale 2019 ma ha anticipato l'uscita di 6 settimane, al 1 novembre 2019.

La decisione ufficiale di Warner Bros. è stata riportata da Variety che ha alluso al motivo di questo nuovo posizionamento: distanziare il cinecomic in rosa almeno 7 settimane dall'uscita di una pellicola molto attesa, Star Wars: Episode IX, che arriverà il 20 dicembre dello stesso anno. La produzione, evidentemente, vuole evitare lo scontro diretto di Wonder Woman con il colosso Star Wars.

Cosa sappiamo su Wonder Woman 2?

Una scena di Wonder WomanHDWarner Bros.
Gal Gadot in Wonder Woman

Wonder Woman è stata la grande scommessa vinta da Warner Bros. nel 2017: la pellicola ha incassato 412 milioni di dollari sul mercato domestico e 409 milioni in quello internazionale. La notizia ufficiale del sequel è stata comunicata alla fine dell'estate e sono stati ri-confermati i professionisti che hanno lavorato al primo capitolo, come Patty Jenkins. Attualmente la regista è impegnata a scrivere la sceneggiatura del sequel insieme a Geoff Johns, presidente e direttore creativo responsabile di DC Comics: non abbiamo tanti dettagli sulla trama del secondo capitolo, ma pare che il film sarà ambientato durante la Guerra Fredda e non è escluso un ritorno di Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor.

Warner Bros. ha confermato anche la presenza di Gal Gadot, l'attrice israeliana che dà il volto alla supereroina anche in Justice League, dopo i rumor circolati negli ultimi giorni.

Gal Gadot ci sarà

Una scena di Wonder WomanHDWarner Bros.
Gal Gadot sarà nel sequel

Page Six aveva comunicato che la protagonista del cinecomic avrebbe lanciato un ultimatum alla produzione: se la compagnia di Brett Ratner avesse co-prodotto il film tramite la sua RatPac-Dune Entertainment, lei avrebbe abbandonato il proprio ruolo. Il motivo è da ricondurre alle accuse di molestie che gravano su Ratner. Una fonte anonima aveva comunicato al magazine che Gal, una donna di solidi principi, non sarebbe apparsa neppure in una posa del sequel se Ratner avrebbe co-finanziato il film. L'attrice avrebbe imposto a Warner Bros. di sobbarcarsi tutti i costi del cinecomic.

Sa che il modo migliore per colpire le persone come Ratner è sui soldi. E sa anche che Warner Bros. non può non schierarsi dalla sua parte. Non possono creare un film sul potere femminile insieme a un uomo accusato di adottare un comportamento scorretto nei confronti delle donne.

Warner Bros. ha smentito questo rumor tramite un portavoce, le cui dichiarazioni sono state riportate da Cinema Blend.

È completamente falso.

A quanto pare, Gal Gadot continuerà a essere Diana Prince, almeno per il momento.

Voi che ne pensate? Siete curiosi di scoprire questo sequel?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.