FOX

Il Signore degli Anelli, John Rhys-Davies sulla serie TV: 'Tolkien si sta rivoltando nella tomba'

di -

John Rhys-Davies, l'attore che ha interpretato il nano Gimli nella trilogia cinematografica de Il Signore degli Anelli, non ha mostrato molto entusiasmo per la serie TV prequel che Amazon realizzerà.

L'attore John Rhys-Davies

1k condivisioni 55 commenti 5 stelle

Share

Se in molti sembrano essere entusiasti del fatto che Amazon abbia deciso di produrre una serie TV ispirata a Il Signore degli Anelli di Tolkien, altrettanti sono coloro che hanno storto il naso di fronte alla possibilità che in qualche modo possa essere toccato sia il capolavoro dello scrittore che la trilogia cinematografica di Peter Jackson ispirata all'opera.

Uno degli oppositori più decisi alla realizzazione di una serie TV su Il Signore degli Anelli sembra essere l'attore John Rhys-Davies. Se questo nome non vi dice nulla, sappiate che parliamo proprio di chi, nella trilogia cinematografica de Il Signore degli Anelli, ha interpretato il nano Gimli.

Il Signore degli Anelli, John Rhys-Daviesnei panni del nano Gimli

Intervistato dal magazine britannico Den of Geek, l'attore, celebre anche per aver recitato in alcuni film della saga di Indiana Jones, ha dichiarato:

Beh, sai, di certo hanno i soldi per farla. Il perché dovremmo avere bisogno di una serie TV de Il Signore degli Anelli mi sconforta leggermente, ma sono sicuro che siano [i responsabili Amazon, che non nomina direttamente n.d.R.] così del tutto privi di principi e avidi di denaro verso qualsiasi cosa. Voglio dire, il povero Tolkien si starà rivoltando nella sua stessa tomba.

Rhys-Davies ha continuato la sua invettiva contro la serie TV di Amazon, sottolineando correttamente che nel decidere di andare avanti con Il Signore degli Anelli anziché raccontare una storia del tutto originale, Amazon rischia semplicemente di rimettere in discussione una storia fantasy ben collaudata e molto amata, quando invece avrebbe potuto usare le sue risorse per offrire al mondo altri tipi di storie all'interno dello stesso genere e dare loro la possibilità di brillare nell'universo delle serie TV.

Una scena de Il Signore degli Anelli

L'attore ha poi aggiunto a proposito della serie TV che Amazon realizzerà:

Non si tratta di farla meglio, si tratta di fare più soldi, tutto qui. Se pensano di poter fare più soldi, lo faranno. In realtà ho un'idea migliore per loro, o per qualsiasi altro studio: Il Signore degli Anelli ha dato il via ad un'enorme quantità di imitazioni su elfi e nani e cose del genere e io semplicemente le comprerei e le metterei insieme per realizzare un meraviglioso linguaggio elfico.... C'è una trilogia di libri che mi è stata data l'altro giorno da un'autrice che aveva scritto un resoconto delle avventure di una signora nana.

Rhys-Davies ha continuato la sua intervista dicendo che ci sono centinaia e centinaia di giovani scrittori che hanno dato il loro contributo al genere fantasy e che se lui fosse un produttore cinematografico benestante, cercherebbe di guardare a questo materiale che offrirebbe delle storie più originali omaggiando comunque, e allo stesso tempo, Tolkien. 

Il celebre anello de Il Signore degli Anelli

Dal momento che la serie prequel di Lord of the Rings è stata confermata, i fan hanno espresso sia sentimenti di eccitazione che di disapprovazione. Alcuni fanno eco ai pensieri di Rhys-Davies dicendo che Il Signore degli Anelli dovrebbe essere lasciato da solo a splendere nel suo Olimpo, mentre altri non vedono l'ora di nuove storie ambientate nella Terra di Mezzo. Potrebbe anche essere che la serie, se dovesse avere successo, porterà ad altre storie.

Dopo tutto, l'accordo di Amazon con Warner Bros. include anche un potenziale spin-off.

Non ci resta che attendere per saperne di più.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.