FOX

È di Leonardo l'opera più costosa della storia: il Salvator Mundi venduto per 450 milioni di dollari

di -

Il quadro di Leonardo Da Vinci Salvator Mundi è stato venduto all'asta per 450 milioni di dollari, rivelandosi come l'opera più costosa di sempre.

Un collage tra Leonardo da Vinci e Salvator Mundi

350 condivisioni 12 commenti 5 stelle

Share

Qualcuno ha pagato 450 milioni di dollari per avere un quadro di Leonardo da Vinci: Salvator Mundi. Con l'asta di Christie's l'opera si è aggiudicata un primato stellare, ovvero quello di essere la più costosa di sempre. Salvator Mundi ha battuto così il precedente record, rappresentato da Interchange di Willem De Kooning (venduto nel 2015 per 300 milioni di dollari).

Salvator Mundi: un capolavoro e un acquirente sconosciuto

Il quadro di Leonardo

Come riporta Ansa, il quadro è stato rimesso in vendita tramite la prestigiosa casa d'aste Christie's tramite il magnate russo Dmitri Ryobovlev, che lo aveva acquistato a 127,5 milioni di dollari nel 2013. Ora, a distanza di 4 anni, il valore dell'opera è più che triplicata e il dipinto ha conquistato il titolo di quadro più costoso di sempre. L'asta è durata circa 20 minuti e si è svolta a New York, alla presenza di collezionisti, miliardari, misteriosi potenziali acquirenti al telefono e qualche star, come Leonardo DiCaprio o Jennifer Lopez. La base fissata da Christie's era di 100 milioni di dollari e le offerte per aggiudicarsi l'opera sono state molteplici.

Chi ha speso tutti questi soldi? Non si conosce l'identità della persona che si è aggiudicata il quadro: l'acquirente risulta anonimo e il suo nome non è stato svelato neanche nella conferenza stampa che ha fatto seguito all'asta.

Custodito da una collezione privata statunitense, il quadro era stato esposto solo alla National Gallery di Londra.

L'opera di Leonardo

Leonardo da Vinci in un ritratto

Salvator Mundi è un olio su tavola di noce che rappresenta Gesù Cristo nell'atto di una benedizione: la mano destra è sollevata e la sinistra tiene il globo, una sfera trasparente che simboleggia il potere universale. Le misure del quadro, datato intorno al 1499, sono 65,7 x 45,7 centimetri: il dipinto è stato probabilmente realizzato dal celebre pittore su commissione. Dopo Leonardo sono proliferate le copie e addirittura l'attribuzione dell'originale al grande maestro è stata messa in dubbio.

A confermare la paternità di Leonardo è stato un team di esperti della National Gallery, del Metropolitan Museum of Art e della New York University. Una complessa operazione di restauro l'ha riportato alla luce, eliminando alcuni segni come barba e baffi aggiunti successivamente alla stesura del dipinto. L'attività di restauro iniziata nel 2007 ha messo in luce alcune caratteristiche della linea e del colore proprie della pittura di Leonardo e paragonabili a quadri come L'Ultima Cena o La Vergine delle Rocce.

Le opere più costose del mondo

InterchangeArt Market Monitor
Battuto il primato di Interchange, che ora è al secondo posto

Salvator Mundi ha conquistato il primo posto della classifica delle opere più costose. Ma quali sono le altre? Ecco la lista delle prime 10.

  1. Salvator Mundi (Leonardo da Vinci, 1490-1519): 450,3 milioni di dollari
  2. Interchange (Willem de Kooning, 1955): 303 milioni di dollari
  3. The Card Players, I giocatori di carte (Paul Cézanne, 1892/93): 266 milioni di dollari
  4. Nafea Faa Ipoipo (Paul Gaugin, 1892): 212 milioni di dollari
  5. Number 17A (Jackson Pollock, 1948): 202 milioni di dollari
  6. No. 6 (Violet, Green and Red), No. 6 (Mark Rothko, 1951): 188 milioni di dollari
  7. Pendant portraits of Maerten Soolmans and Oopjen Coppit (Rembrandt, 1634): 182 milioni di dollari
  8. Les Femmes d'Alger  ("Version O"), Donne di Algeri nei loro appartamenti (Picasso, 1955): 181,2 milioni di dollari
  9. Nu Couché, Nudo sdraiato (Amedeo Modigliani, 1917-1918): 172,2 milioni di dollari
  10. No. 5, 1948 (Jackson Pollock, 1948): 166,3 milioni di dollari

Con questa notizia Leonardo da Vinci ha regalato, a distanza di tanti secoli, un nuovo primato all'Italia.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.