FoxCrime

Heather, Più di Tutto: l'esordio letterario del re delle serie TV Matthew Weiner

di -

Matthew Weiner, il creatore di Mad Men e sceneggiatore dei Soprano, si lancia nel mondo del romanzo con un thriller psicologico.

La cover in bianco del romanzo Heather, più di tutto

18 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Heather, Più di Tutto (Einaudi) di Matthew Weiner è l’esordio letterario più atteso dell’anno. Il creatore di Mad Men e sceneggiatore de I Soprano, due delle serie TV più cult degli ultimi anni, sorprende tutti e proprio quando ci si aspettava un’altra grande serie TV, Weiner si lancia nel mondo del romanzo.

Dopo la fine dell’ultima stagione di Mad Men, Weiner ha subito il classico blocco dello scrittore, fino a quando nel 2015, ispirato da una scena osservata nell’Upper East Side di Manahttan, ha trovato l’idea per un thriller.

La scena vedeva protagonista una giovane e bella liceale che entrava in un elegante condominio di New York accompagnata dallo sguardo insistente di un operaio. Questo è l’innesco che ha fatto esplodere l’idea per il libro: cosa sarebbe successo – ha pensato Weiner – se testimone della scena fosse stato il padre della ragazza?

Matthew Weiner

La storia è quella di Karen e Mark Breakstone, una famiglia americana perfetta. I due si sposano non giovanissimi, lei è molto bella, lui un po’ anonimo e poco brillante ma con una buona carriera in ambito finanziario. Lei molla il lavoro di Pr per dedicarsi a tempo pieno al ruolo di moglie e madre di Heather, la loro figlia amatissima.

Entrambi i genitori stravedono per questa figlia bella e intelligente, venerata come una dea, che da subito diventa la “totalità” delle loro esistenze (il titolo originale del libro è Heather, The Totality). Più avanti nel racconto si scopre che il matrimonio dei Breakstone è un fallimento, e che le amarezze e le frustrazioni della loro vita si risolvono solo nell’amore per la figlia.

Parallelamente alla storia dei Breakstone c’è quella di Bobby, un ragazzo cresciuto da una madre eroinomane e vissuto in povertà, un personaggio oscuro e violento. La vita di Bobby si intreccia con quella dei Breakstone quando trova lavoro come operaio edile per la ristrutturazione del palazzo in cui vive la famiglia. L’incontro casuale con Heather genera in lui una vera e propria ossessione. 

Un noir perfetto: si cammina su una corda tesa nel vuoto prima di cadere in un precipizio infernale. Weiner colpisce dove fa più male. - James Ellroy

In questo romanzo breve, Weiner fa quello che sa fare meglio, ovvero osservare le persone. L’autore descrive chirurgicamente come lo status sociale, la classe, la ricchezza e il genere definiscano le persone.

La copertina del libro Heather, più di tutto

Heather è buona, empatica, ha per se tutte le attenzioni della sua famiglia e disdegna i privilegi della ricchezza; Bobby di contro è un ragazzo indesiderato, povero, sociopatico e paranoico. 

È chiaro come nel romanzo di Weiner emerga la questione politica, sopratutto americana: le diverse prospettive dei quattro personaggi rendono alla perfezione quanto i deboli si sentano rovinati dai potenti e quanto i ricchi si sentano violati dai poveri.

Il ritmo, la tensione e la scrittura asciutta di Weiner elettrizzano il lettore che alla fine resterà sorpreso (nel bene e nel male) come nell’ultima puntata di Mad Men.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.