FOX

Il creatore di Rurouni Kenshin è stato arrestato per pedopornografia

di -

Nobuhiro Watsuki, creatore di Kenshin Samurai Vagabondo, è stato accusato dalla polizia giapponese per possesso di materiale pedo-pornografico.

Rurouni Kenshin

30 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Il creatore del manga Kenhin Samurai Vagabondo è stato arrestato. Nobuhiro Watsuki è stato fermato dalla polizia metropolitana di Tokyo con l'accusa di possesso di materiale pedo-pornografico. La notizia arriva da Yahoo Japan (via ComicBook).

Le indagini ancora in corso hanno rivelato che Watsuki avrebbe acquistato diversi DVD immortalanti delle ragazzine, appena adolescenti e semi-nude, mentre stava lavorando a Tokyo. Interrogato dalla polizia, il mangaka avrebbe infine ammesso di avere un debole per le ragazzine che frequentano gli ultimi anni delle scuole elementari e i primi anni delle medie (10-14 anni).

In realtà, secondo le informazioni trapelate, la polizia ha scoperto il vasto possesso di materiale pedo-pornografico di Watsuki mentre indagava su un altro caso correlato. Le autorità competenti sono state informate di come il fumettista avesse acquistato i DVD incriminati, finendo con l'inviare diversi agenti a casa di Watsuki, dove è stata poi scoperta una vasta collezione di DVD pedo-pornografici.

Nobuhiro Watsuki
Il fumettista Nobuhiro Watsuki

Ora Watsuki rischia di dover trascorrere diverso tempo in carcere. I criminali giudicati colpevoli di possesso di materiale pedo-pornografico, infatti, rischiano fino a un anno di carcere e il pagamento di un'ammenda fino a un milione di yen (circa 8mila euro).

Watsuki è noto al grande pubblico per essere l'ideatore del manga Rurouni Kenshin (Kenshin Samurai Vagabondo), pubblicato in episodi dal 1994 al 1999 nella rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha. In Italia, invece, il manga è stato pubblicato da Star Comics nella collana Kappa Extra dal 1 aprile 2001 fino al 10 luglio 2003.

Il manga racconta la storia di Kenshin, ex spietato assassino un tempo conosciuto come Battōsai Himura, in viaggio attraverso il Giappone per espiare i suoi peccati del passato. Kenshin, infatti, ha come unico obiettivo quello di proteggere le persone più deboli dalle oppressioni e dalle ingiustizie.

Il manga è famoso anche per aver ispirato una serie TV animata trasmessa in Giappone dal 1996 al 1998. Nel 2012 è, invece, uscito al cinema un live-action ispirato al manga e distribuito da Warner Bros.

Nel frattempo, in Giappone continuano ad uscire nuovi capitoli dei lavori di Watsuki, tradotti in inglese da Viz Media (casa editrice statunitense specializzata in manga e fumetti).

Lo scioccante arresto del fumettista, però, rischia ora di compromettere anche il destino di Kenshin, come già accaduto per le carriere di illustri personaggi del mondo dello spettacolo coinvolti, nel corso delle ultime settimane, in scandali di natura sessuali tutt'altro che irrilevanti.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.