FOX

Watchmen, la serie TV: per lo sceneggiatore Damon Lindelof sarà uno show pericoloso

di -

Lo sceneggiatore della serie TV sugli Watchmen, Damon Lindelof, ha rivelato che l'adattamento televisivo sarà "pericoloso". Come lo è stato in passato l'iconico fumetto del 1986.

In foto il team di Watchmen, film di Zack Snyder

240 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo la conferma ufficiale di HBO, Watchmen - celebre fumetto di Alan Moore e Dave Gibbons del 1986 - diventerà una serie TV la cui sceneggiatura e produzione esecutiva è stata affidata a Damon Lindelof, co-creatore di Lost

Portare un progetto come Watchmen in televisione è una sfida ardua e Lindelof ne è consapevole, specialmente dopo l'acclamato film omonimo di Zack Snyder - il regista è attualmente al cinema con Justice League - che ha realizzato tre versioni del film, una cinematografica da 162 minuti, una director's cut da 186 minuti e la ultimate cut dalla durata di 215 minuti.

La sceneggiatura del film all'epoca fu affidata a David Hayter, celebre voce americana di Solid Snake e Big Boss - tranne in The Phantom Pain - del videogame Metal Gear Solid

Il fumetto e film di Watchmen sono ambientati in un futuro alternativo in cui - a differenza della realtà - l'America ha vinto la guerra in Vietnam. In quel periodo nasce un team di supereroi soprannominati i Watchmen, i Guardiani, i quali non sono riusciti nell'impresa di sorvegliare e proteggere la popolazione. Uno tra i personaggi più temuti della squadra, il Comico, viene brutalmente assassinato nel 1985 - anno in cui è ambientata l'opera - e sarà compito di Rorschach e compagni scoprire chi ha ucciso il collega, chi è intenzionato ad uccidere i membri restanti e per quale motivazione. 

Lindelof, intervistato da Vulture sul rilancio televisivo di Watchmen, ha raccontato quanto segue: 

Watchmen era un fumetto pericoloso e non puoi essere pericoloso senza motivo, la ragione per cui lo sto facendo è che viviamo in tempi pericolosi e abbiamo bisogno di show pericolosi. [...] Quello che pensiamo sui supereroi è sbagliato. Adoro i film Marvel, questa mattina ho visto Justice League e ammiro Wonder Woman e Batman, ci sono cresciuto, ma non dovremmo fidarci di persone che indossano una maschera e dicono di prendersi cura di noi. Se nascondi il tuo volto dietro una maschera, non hai buone intenzioni. [...] [Alan Mooren.d.r.] è uno dei più grandi scrittori nella storia dei fumetti, forse uno dei migliori di sempre, ma di certo non vuole che la facciamo [la serie su Watchmen, n.d.r.] e stiamo cercando di trovare il modo che gli renda onore. Il fumetto è stato scritto nella metà degli anni '80. È più attuale ora, nel 2018, 2019, quando lo show andrà in onda, c'è bisogno che venga raccontato. Nonostante io sia un maniaco di supereroi, non ho mai realizzato un film o una serie TV ispirata a dei supereroi, e questo è il momento giusto.

Le parole di Lindelof per questa nuova avventura sono molto positive e ci si augura che lo sceneggiatore mantenga fede alla parola data.

E voi? Cosa ne pensate di questo nuovo progetto? Potete esprimere la vostra opinione con il nostro sondaggio!

Vota anche tu!

Sei pro o contro ad una serie TV su Watchmen?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.