FOX

Watchmen, la serie TV: per lo sceneggiatore Damon Lindelof sarà uno show pericoloso

di -

Lo sceneggiatore della serie TV sugli Watchmen, Damon Lindelof, ha rivelato che l'adattamento televisivo sarà "pericoloso". Come lo è stato in passato l'iconico fumetto del 1986.

In foto il team di Watchmen, film di Zack Snyder

240 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Dopo la conferma ufficiale di HBO, Watchmen - celebre fumetto di Alan Moore e Dave Gibbons del 1986 - diventerà una serie TV la cui sceneggiatura e produzione esecutiva è stata affidata a Damon Lindelof, co-creatore di Lost

Portare un progetto come Watchmen in televisione è una sfida ardua e Lindelof ne è consapevole, specialmente dopo l'acclamato film omonimo di Zack Snyder - il regista è attualmente al cinema con Justice League - che ha realizzato tre versioni del film, una cinematografica da 162 minuti, una director's cut da 186 minuti e la ultimate cut dalla durata di 215 minuti.

La sceneggiatura del film all'epoca fu affidata a David Hayter, celebre voce americana di Solid Snake e Big Boss - tranne in The Phantom Pain - del videogame Metal Gear Solid

Il fumetto e film di Watchmen sono ambientati in un futuro alternativo in cui - a differenza della realtà - l'America ha vinto la guerra in Vietnam. In quel periodo nasce un team di supereroi soprannominati i Watchmen, i Guardiani, i quali non sono riusciti nell'impresa di sorvegliare e proteggere la popolazione. Uno tra i personaggi più temuti della squadra, il Comico, viene brutalmente assassinato nel 1985 - anno in cui è ambientata l'opera - e sarà compito di Rorschach e compagni scoprire chi ha ucciso il collega, chi è intenzionato ad uccidere i membri restanti e per quale motivazione. 

Lindelof, intervistato da Vulture sul rilancio televisivo di Watchmen, ha raccontato quanto segue: 

Watchmen era un fumetto pericoloso e non puoi essere pericoloso senza motivo, la ragione per cui lo sto facendo è che viviamo in tempi pericolosi e abbiamo bisogno di show pericolosi. [...] Quello che pensiamo sui supereroi è sbagliato. Adoro i film Marvel, questa mattina ho visto Justice League e ammiro Wonder Woman e Batman, ci sono cresciuto, ma non dovremmo fidarci di persone che indossano una maschera e dicono di prendersi cura di noi. Se nascondi il tuo volto dietro una maschera, non hai buone intenzioni. [...] [Alan Mooren.d.r.] è uno dei più grandi scrittori nella storia dei fumetti, forse uno dei migliori di sempre, ma di certo non vuole che la facciamo [la serie su Watchmen, n.d.r.] e stiamo cercando di trovare il modo che gli renda onore. Il fumetto è stato scritto nella metà degli anni '80. È più attuale ora, nel 2018, 2019, quando lo show andrà in onda, c'è bisogno che venga raccontato. Nonostante io sia un maniaco di supereroi, non ho mai realizzato un film o una serie TV ispirata a dei supereroi, e questo è il momento giusto.

Le parole di Lindelof per questa nuova avventura sono molto positive e ci si augura che lo sceneggiatore mantenga fede alla parola data.

E voi? Cosa ne pensate di questo nuovo progetto? Potete esprimere la vostra opinione con il nostro sondaggio!

Vota anche tu!

Sei pro o contro ad una serie TV su Watchmen?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.