Il Google Doodle di oggi omaggia il classico gioco da tavolo Non T'arrabbiare

di -

Oggi 24 novembre 2017 Google ha deciso di omaggiare con il suo Doodle la nascita di Non T'arrabbiare, classico gioco da tavolo diventato famoso durante la Prima Guerra Mondiale.

Il Google Doodle di oggi 24 novembre

70 condivisioni 11 commenti 4 stelle

Share

Mentre mezzo mondo è concentrato a godersi lo shopping grazie agli sconti del Black Friday, oggi 24 novembre 2017 Google ha deciso di omaggiare, con il suo Doodle odierno, la nascita di Non T'Arrabbiare, classico gioco da tavolo tedesco.

Disponibile, infatti, solo in Germania, il Doodle odierno di Google è stato creato, con i personaggi del gioco realizzati in argilla, dall'animatore Max Mörtl, con l'aiuto del collega Robert Loebel.

Non T'Arabbiare è un gioco il cui stesso titolo ricorda quelle che sono le ire e le arrabbiature che i giochi da tavolo possono provocare. La premessa del gioco è sicuramente molto semplice: il primo giocatore che sposta tutte le sue pedine dall'altra parte del tabellone vince, in base ad una strategia sulla quale influisce, in maniera notevole, la fortuna. 

Non T'Arrabbiare
Il classico gioco da tavolo Non T'Arrabbiare

Il gioco è stato inventato tra il 1907 e il 1908 da Josef Friedrich Schmidt. Nato il 24 novembre 1871, Schmidt risiedeva e lavorava a Monaco. L'ispirazione per la creazione di questo gioco lo colpì quando decise di realizzare un passatempo che fosse interessante per i suoi 3 bambini. Traendo ispirazione da altri giochi simili in tutto il mondo, tra cui il gioco indiano Pachisi e quello inglese Ludo, venne alla luce Non T'Arrabbiare (in tedesco Mensch ärgere dich nicht).

Messo in produzione a partire dal 1914, Non T'Arrabbiare ha venduto sino ad oggi ben 70 milioni di esemplari (attualmente ne sono venduti circa 100mila all'anno, nonostante dal 1914 siano cambiate diverse regole) ed è diventato nel tempo il più popolare gioco da tavolo in Germania. In origine, invece, Non T'Arrabbiare non ebbe il successo che raccolse poi negli anni a venire.

Il tabellone del gioco da tavolo Non T'Arrabbiare (Mensch ärgere dich nicht)

Abile, però, fu la mossa di Schmidt che decise di inviare, nel corso della Prima Guerra Mondiale, ben 3mila esemplari del gioco agli ospedali militari tedeschi per consentire ai soldati feriti di passare il tempo.

Una scelta a dir poco vincente che favorì il passaparola in Germania e nel mondo di Non T'Arrabbiare che, nel 1920, raggiunse il milione di esemplari venduti. 

FONTE: Google

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.