FOX  

Naya Rivera di Glee è stata arrestata per violenza domestica

di -

Ancora problemi giudiziari per le star di Glee. Dopo Mark Salling, anche Naya Rivera finisce davanti a un giudice. L'attrice è accusata di violenza domestica.

Naya Rivera sul red carpet a un evento ufficiale

494 condivisioni 16 commenti 5 stelle

Share

Dopo Mark Salling, un'altra star di Glee finisce davanti al giudice. Stavolta si tratta di Naya Rivera, interprete di Santana Lopez.

Come riporta E! Online, l'attrice è accusata di violenza domestica nei confronti del marito, Ryan Dorsey.

Stando alla dichiarazione rilasciata dal portavoce dell'ufficio dello sceriffo della contea di Kanawha, in Virginia Occidentale, un agente in servizio sabato 25 novembre 2017 ha risposto a una chiamata d'emergenza da un'abitazione di Chesapeake.

Quando è arrivato sul posto, ha parlato con Ryan, che ha dichiarato di essere stato colpito in testa e sul labbro inferiore dalla moglie. A conferma delle sue affermazioni, l'uomo ha mostrato alcune ferite e un video girato durante l'aggressione.

Secondo la denuncia presentata dall'uomo e letta da CNN, Naya avrebbe picchiato il marito mentre stavano facendo una passeggiata con il figlio di due anni, Josey. A scatenare la reazione violenta della donna sarebbe stata una discussione che riguardava il bambino.

L'ex star di Glee è stata arrestata e condotta in tribunale. Il momento dell'ingresso in aula è stato filmato dalla reporter di WCHS, Kalea Gunderson, e condiviso su Twitter:

Parlando con WCHS, il sergente Brian Humphreys ha dichiarato che il filmato presentato da Ryan contiene immagini probanti:

Nel video c'era abbastanza per corroborare la dichiarazione della vittima ed è per questo che abbiamo preso la decisione [di arrestare Naya Rivera, n.d.r.].

In tribunale, l'attrice ha detto di avere intenzione di assumere un avvocato.

Se sarà riconosciuta colpevole, rischia fino a un anno di prigione e 500 dollari di multa. E la sua posizione rischia di aggravarsi ancora.

Come scrive il sito di news della Virginia Occidentale WSAZ, citando fonti di polizia, Naya era ubriaca al momento dell'aggressione al marito. Non è chiaro se anche l'uomo fosse alterato.

Dopo essere comparsa davanti al giudice, la donna è stata rilasciata su cauzione e affidata al suocero.

La reazione dell'ex fidanzato, il rapper Big Sean

Naya Rivera ha sposato il collega Ryan Dorsey (apparso nelle serie TV Ray Donovan, Pitch, Justified - L'Uomo della Legge) il 19 luglio 2014. Ma prima è stata a un passo dal convolare a nozze con Big Sean.

Tuttavia, quando ogni cosa sembrava decisa, il rapper ha annullato il matrimonio.

Dopo avere diffuso uno stringato comunicato, l'autore di Getcha Some non ha più rilasciato dichiarazioni sull'accaduto. Ma come ricordano Entertainment Tonight e E! Online, la separazione tra i due non è stata amichevole.

Dopo la rottura, l'attrice ha accusato l'ex fidanzato di averle rubato un orologio prezioso e di averla tradita con Selena Gomez (cosa di cui ha anche parlato nel suo libro di memorie). Da parte sua, Big Sean ha pubblicato il singolo IDFWU, una canzone molto esplicita, in cui a un certo punto dice:

Ogni giorno mi alzo e festeggio, sai perché? Perché ho schivato il proiettile di una s****** pazza.

Il rapper non ha mai ammesso di averla scritta per Naya, ma è opinione ampiamente diffusa che sia rivolta a lei.

Naya Rivera e il marito, Ryan DorseyHDGetty Images
Anche la storia tra Naya Rivera e Ryan Dorsey non è stata rose e fiori

D'altra parte, neppure la storia con Ryan Dorsey è stata rose e fiori.

Naya ha lasciato il collega proprio per mettersi con Big Sean e, quando lui ha annullato le nozze, lei è tornata dall'ex e l'ha sposato dopo 3 mesi che si frequentavano di nuovo.

I due hanno avuto un figlio nel 2015, Josey, ma a novembre 2016 l'attrice ha chiesto il divorzio.

Tuttavia, a ottobre 2017 ha fatto domanda per archiviare la pratica e una fonte ha detto a E! Online:

Naya è tornata con Ryan. Vogliono fare funzionare le cose per il bene di loro figlio.

Ma il gesto dell'ex star di Glee sembra rimettere tutto in discussione.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.