FOX  

The Exorcist 2, recensione episodio 3: Impuro

di -

Il terzo episodio della seconda stagione di The Exorcist apre la strada all'arrivo di padre Marcus e padre Thomas sull'isola di Andy, dove la Natura si sta piegando al Male...

55 condivisioni 5 commenti 0 stelle

Share

Il terzo episodio di The Exorcist 2 si apre a Parigi, dove le fiamme avvolgono il Cardinal Guillot (Torrey Hanson) e i suoi commensali per mano della giustiziera Mouse (Zuleikha Robinson) secondo cui "tutto si rigenera nel fuoco".

La scena immediatamente si sposta sull'isola dove Andy Kim (John Choo) tenta di dare una spiegazione all'episodio che ha visto protagonista il non vedente Caleb, mentre Shelby (Alex Barima) continua a manifestare le sue paure, auspicando che nessuno dei ragazzi del centro di minori gestito da Kim vada nel bosco, dove secondo il giovane si nasconde qualcosa di assolutamente terrificante.

La terza scena riguarda, ovviamente, padre Marcus (Ben Daniels) e padre Tomas (Alfonso Herrera) giunti a soccorrere una ragazzina a Seattle, con la location che immediatamente ci riporta alla mente come la casa-famiglia gestita da Kim sia nei paraggi e, dunque, facendo da apripista all'incrocio tra questi personaggi apparentemente così disconnessi tra loro.

Ancora una volta padre Marcus e padre Tomas sembrano avere un approccio piuttosto diverso su come gestire il caso della piccola Harper, apparentemente impossessata e la cui madre si è rivolta ai due religiosi per tentare di salvare la figlia. I due, dopo alcune verifiche, appaiono però dubbiosi sul praticare un esorcismo, in mancanza di prove che, da manuale, possano ritenersi concrete.

Mouse arriva ad Anversa, in Belgio, dove in una Chiesa incontra Padre Bennet raccontandogli di quello che è accaduto a Guillot per opera sua. Si capisce sin da subito come i due stiano dalla stessa parte nella lotta contro il Male che pervade la Chiesa.

Roose Coper, la collega di Kim, arriva a casa di Harper per verificare le condizioni di Harper e incontra padre Marcus, che viene così a conoscenza di come la piccola entri ed esca dagli ospedali sin da quando è nata. Sull'isola della casa-famiglia di Andy, nel frattempo, tutto sembra (quasi) essere tornato alla normalità, con il sole che splende in cielo e bellissimi fiori che sembrano crescere a dismisura.

Il tutto fino a quando un grosso stormo di uccelli neri impazziti comincia a scagliarsi sulla casa di Kim e dei ragazzi, dopo la preghiera pronunciata da Shelby sulle sponde del lago in cui si suicidò Nicole, moglie di Andy.

La puntata, ricca di incroci che sembrano già delineare l'incontro prossimo tra tutti i protagonisti di questa stagione, ha segnato il definitivo distacco di The Exorcist 2 dal materiale sorgente della prima stagione, molto più ispirata al film originale del 1973 di quanto lo siano le nuove vicissitudini di padre Marcus e padre Tomas. Colpisce come The Exorcist 2 voglia ricordarci che talvolta i veri demoni siamo noi e che, parafrasando Joseph Conrad, spesso non occorre credere in una fonte sovrannaturale del Male visto che gli uomini sono capaci di qualunque nequizia.

Così è per la mamma della piccola Harper, che scopriamo essere l'artefice dei mali della figlia, non di certo posseduta, quanto drogata e abusata psicologicamente dal suo stesso sangue, da colei che l'ha messa al mondo.

L'episodio di Harper, salvata da padre Marcus che ha, ancora una volta, indirizzato Tomas (per certi versi accecato dal suo dono) sulla retta via, scongiurando il pericolo che il religioso compisse un esorcismo del tutto inutile e potenzialmente letale per Harper.

Eppure qualcosa di strano c'è. Per merito di Cooper, intuiamo come Harper, finalmente salva da sua madre, finirà nella casa-famiglia di Kim, dove non mancano i fenomeni strani e apparentemente paranormali. Qui sembra chiaro che padre Marcus e padre Tomas finiranno in qualche modo sull'isola nei pressi di Seattle, dove l'unico, per il momento, a rendersi conto che qualcosa di forte, malvagio e paranormale aleggia sulla Casa e sulle presenze dell'isola è il giovane Shelby.

The Exorcist 2, Shelby con Andy Kim

Probabilmente Andy Kim è distolto dal ricordo della moglie suicida, un pensiero forse capace di offuscare la vista di fronte all'inquietante travestimento della piccola Grace, della vicenda di Caleb o dello stormo di uccelli che si è abbattuto sulla casa-famiglia praticamente dal nulla.

The Exorcist 2, Andy Kim

Le prossime puntate saranno sicuramente foriere di risposte. In primis, dovremo capire come le vicende di Mouse, donna misteriosa e dedita al bene come padre Bennet, interferiranno e si incroceranno con le vicende dei nostri protagonisti. Il mistero e le domande aumentano, così come la curiosità in merito al proseguimento di questa serie TV che sta offrendo non pochi spunti di riflessione e un lento intercedere verso l'esplosione del Male più puro.

Non ci resta che attendere la prossima puntata di The Exorcist 2, in onda lunedì 4 dicembre, in prima assoluta, alle 21:50 su FOX.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.