FOX

Animali Fantastici 2: il regista difende la presenza di Johnny Depp

di -

Molti fan della saga di Animali Fantastici hanno criticato la scelta di Johnny Depp per le accuse di violenza rivoltegli dalla ex moglie. Ma il regista David Yates ha difeso l'attore.

Johnny Depp alla prima di Assassinio sull'Orient Express

624 condivisioni 13 commenti 5 stelle

Share

C'è molta animazione tra i fan del magico mondo creato da J.K. Rowling. E non solo per le ultime novità legate ad Animali Fantastici 2. Almeno, non per quello che riguarda la trama e le indiscrezioni sulla probabile ambientazione.

I cultori di Harry Potter e di Newt Scamander si sono riversati sui social per esprimere il loro disappunto in merito alla scelta di affidare a Johnny Depp la parte di Gellert Grindelwald. A essere in discussione non sono le doti recitative dell'attore, ma la sua turbolenta vita privata e in particolare le accuse di violenza che gli sono state rivolte dalla ex moglie, Amber Heard.

David Yates difende Johnny Depp

La polemica è iniziata a novembre 2016, nel momento in cui è stato confermato che la star di Pirati dei Caraibi avrebbe avuto il ruolo del Mago Oscuro, ed è esplosa di nuovo nei giorni scorsi, quando Warner Bros. ha pubblicato la prima immagine del cast e ha svelato il titolo della pellicola, Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald.

Proprio il titolo, che non lascia dubbi sulla centralità nella storia del personaggio di Johnny, ha riacceso il malumore del fandom e il regista del film ha deciso di intervenire dal set di Londra per difendere il casting dell'attore.

David Yates, che è un veterano dell'universo magico di J.K. Rowling, ha affidato il proprio pensiero sulla vicenda a Entertainment Weekly. Ma ha scelto delle parole quantomeno discutibili:

In questo momento c'è davvero un problema. Un sacco di persone vengono accusate di varie cose e da parte di più vittime. Ed è un fatto spaventoso e che ci riguarda tutti. Nel caso di Johnny, mi sembra che una sola persona se la sia presa con lui e l'abbia accusato di qualcosa. Per quanto mi riguarda, posso parlare solo dell'uomo con il quale ho a che fare tutti i giorni. È educato, rispettoso e gentile. E questo è tutto quello che vedo. Qualunque accusa gli sia stata mossa là fuori, non c'entra nulla con la persona con la quale sto lavorando.

Per rinforzare le proprie argomentazioni, il regista ha ricordato che diverse ex dell'attore - da Winona Ryder a Vanessa Paradis - sono intervenute in sua difesa e che "Capitan Jack Sparrow" non ha niente da spartire con Harvey WeinsteinKevin Spacey e tutti i grandi nomi travolti dallo scandalo delle molestie a Hollywood:

Alcune donne che hanno fatto parte della vita di Johnny hanno testimoniato la stessa cosa: '[Quello descritto, n.d.r.] non è l'uomo che conosciamo'. È molto diverso dai casi in cui ci sono più accusatori e [le violenze e gli abusi, n.d.r.] si sono ripetuti per molti anni. Quelli andranno esaminati con attenzione e noi dovremo riflettere su come abbiamo potuto lasciarli accadere. Johnny non rientra in alcun modo in quella casistica. Quindi, per me, non ha senso fare altre speculazioni. È una questione chiusa.

Johnny Depp in Animali Fantastici 2HDEntertainment Weekly
Johnny Depp nei panni di Gellert Grindelwald in Animali Fantastici 2

Non è la prima volta (e probabilmente non sarà l'ultima) che David Yates difende Johnny Depp. Come ricorda Vanity Fair, il regista ha già preso le sue parti quando è stato confermato che l'attore avrebbe interpretato Gellert Grindelwald:

In questo settore, c'è uno strano e radicato modo di fare. Una settimana sei geniale, quella dopo iniziano a circolare strane voci su di te e tu vai di continuo su e giù. Ma nessuno può mettere in discussione il tuo talento.

La posizione di J.K. Rowling

Ma che cosa pensa della vicenda J.K. Rowling? La scrittrice è nota per le sue numerose attività filantropiche a sostegno dei più deboli e contro la povertà e per le idee politiche progressiste e in molti si aspettavano una presa di posizione contro Johnny. Invece, la "mamma" di Harry Potter non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Almeno, per il momento.

Tuttavia, in passato ha parlato della decisione di affidare alla star di Assassinio sull'Orient Express il ruolo del Mago Oscuro. Ma la sue parole hanno spiazzato tutti.

Come riporta BuzzFeed in un articolo di novembre 2016, quando già serpeggiava il malumore per il casting dell'attore, J.K. Rowling si è detta entusiasta della scelta:

Sono deliziata. Ha fatto un lavoro fantastico con il personaggio [in Animali Fantastici e Dove Trovarli, n.d.r.].

In seguito, la scrittrice non è più tornata sull'argomento. Però è intervenuta sullo scandalo Weinstein. Quando l'ex consigliere della Casa Bianca, Sebastian Gorka, ha affermato in un tweet che le vittime si sarebbero salvate se avessero chiesto che venisse rispettata la procedura per gli incontri tra i due sessi stabilita dal vicepresidente Mike Pence, J.K. Rowling ha risposto:

Se l'unica cosa che impedisce a un uomo di abusare di una donna è la presenza di testimoni, allora è troppo pericoloso anche uscire di casa.

A questo punto, una sua dichiarazione sul "caso" Johnny Depp sembra inevitabile.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.