FOX

Il Principe de La Bella Addormentata è un molestatore: la denuncia di una mamma

di -

Nel Regno Unito ha scaturito sia polemiche che sorrisi la richiesta di una mamma di bandire dalle scuole la favola de “La Bella Addormentata”, perché il bacio che il Principe ruba alla bella Aurora è da considerare una molestia.

Il principe bacia Aurora in una scena del film Disney

502 condivisioni 1 commento 5 stelle

Share

Sulla scia del caso Weinstein che ha visto incoraggiare numerose donne, vittime di molestie sessuali, a farsi avanti e denunciare i comportamenti del “predatore” di turno, arriva ora una denuncia alquanto singolare e che tocca una delle fiabe più amate di tutti i tempi: La Bella Addormentata. Secondo una mamma inglese, Sarah Hall, la fiaba è diseducativa e andrebbe bandita da tutte le scuole perché “Il Principe azzurro bacia la bella Aurora senza consenso durante il sonno, e dunque si tratta di molestia sessuale”.

La mamma 44enne, che ha scritto una lunga lettera alla scuola del figlio di sei anni per chiedere di mettere al bando la nota favola, ha suscitato reazioni contrastanti sui social network, tanto che la sua "battaglia" è diventata oggetto di discussione anche nei principali talk show inglesi. In molti accusano la donna di aver trasformato una innocua fiaba per bimbi in un assalto sessuale, mentre altri sorridono per una richiesta considerata "folle".

Seppur aspramente criticata, la donna non si è persa d’animo, rilasciando in un'intervista per BBC altre dichiarazioni in merito alla favola di Charles Perrault:

Ne La Bella Addormentata sono in discussione il comportamento sessuale e il consenso. Finché continueremo a vedere narrative come questa nelle scuole non cambieremo mai gli atteggiamenti tradizionali nei confronti del comportamento sessuale.

In attesa di sapere come si concluderà la vicenda che nel bene e nel male ha scosso l’opinione pubblica inglese, analizziamo quattro fiabe che secondo la stampa inglese rafforzano la cultura dello stupro e diminuiscono l’autonomia e la valorizzazione delle donne.

Biancaneve

Biancaneve e i sette nani in una scenda del filmHDGettyImages

Nella favola originale scritta Jacob e Wilhelm Grimm, il Principe decide di portare a casa Biancaneve, sdraiata in una bara di vetro dopo essere caduta nel sonno eterno per via di un incantesimo lanciato dalla perfida regina Grimilde. Il Principe convince i sette nani a portare la bara con sé, come se il corpo di una donna fosse un oggetto di scambio. Jane Fryer per il Daily Mail scrive che "L’idea ancora più raccapricciante è sapere che un uomo è pronto a rapire il cadavere di una donna solo perché ne è innamorato". Per la giornalista, infatti, "Biancaneve potrebbe essersi innamorata del principe quando si è svegliata dal sortilegio, ma certamente non ha acconsentito ad essere lì con lui".

La Bella e la Bestia

HDGettyImages

Nella celebre fiaba scritta da Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve, la Bestia tiene in ostaggio il padre della 16enne Belle, pronta a sacrificarsi al suo posto perché giovane e in salute. Suzannah Weiss di Bustle analizza l'atteggiamento della Bestia che cerca in tutti i modi di guadagnarsi la fiducia e gli affetti di Belle. Secondo la giornalista nella trama sono presenti alcuni effetti della Sindrome di Nice Guy, cioè l'ossessione dell'uomo di trasformare l'amicizia con una donna in una relazione.

La Sirenetta

La fiaba scritta da Hans Christian Andersen ha un finale completamente diverso dal riadattamento Disney che tutti conosciamo. Se nel film d'animazione la Sirenetta, diventata un essere umano, riesce a coronare il suo sogno con l’amato Principe, nella favola la protagonista non riuscendo a trovare il vero amore si uccide, come se la vita fosse non fosse importante senza avere una figura maschile al proprio fianco.

Cenerentola

Cenerentola in una scena del film d'animazione DisneyDisney

La favola Cenerentola di Charles Perrault potrebbe essere accusata di razzismo, visto che la protagonista è "condannata" ai lavori domestici perché orfana e povera. Invece il Principe, che cerca disperatamente la sua amata, potrebbe benissimo essere considerato uno stalker. Per Jane Fryer del Daily Mail, la favola trasmette un messaggio sessista: una donna può migliorare il suo status sociale solo sposandosi con un uomo ricco e benestante.

Vota anche tu!

Il Principe de La Bella Addormentata è da considerare un molestatore?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.