FOX

Alien 3 e il restyling dello Xenomorfo ispirato a Michelle Pfeiffer

di -

A distanza di 25 anni dall'uscita di Alien 3, il regista David Fincher ha ricordato come il restyling (in seguito scartato) dello Xenomorfo del film sia stato ispirato a... Michelle Pfeiffer.

Lo xenomorfo di Alien 3 e Michelle Pfeiffer

159 condivisioni 3 commenti 5 stelle

Share

Se è vero che gli artisti sono in grado di trovare fonte di ispirazione negli oggetti o nei luoghi più inaspettati, questo vale sicuramente per Tom Woodruff Jr. e Alec Gillis di Amalgamated Dynamics (compagnia statunitense specializzata nella realizzazione di effetti speciali).

Questi due nomi corrispondono a quelli di coloro che hanno realizzato i disegni degli Xenomorfi del film Alien 3 di David Fincher, che ha ottenuto una nomination all'Oscar nel 1993. Prima che i due venissero coinvolti nel progetto però, era stato H. R. Giger ad essere incaricato del restyling dello Xenomorfo da lui ideato più di 10 anni prima per il film Alien del 1979 (che ha avuto tre sequel e due prequel, di cui l'ultimo uscito in Italia a maggio 2017, Alien: Covenant).

Scena del film Alien 3

Da un recente articolo pubblicato su Monster Legacy, che è andato a scavare nel processo di progettazione degli Xenomorfi di Alien 3, è emerso come sia Giger che il duo Woodruff/Gillis stessero contemporaneamente lavorando sul nuovo look delle mostruose creature.

Alla fine venne preferito il progetto di Woodruff e Gillis, con H. R. Giger non molto felice della scelta, visto che non gli venne riconosciuto alcun credito in merito alla realizzazione del disegno dello Xenomorfo.

La parte più interessante dell'articolo, però, riguarda il disegno che Giger aveva pensato per lo Xenomorfo principale del film, che mostra una bocca ispirata a quella di una famosa attrice di Hollywood.

disegno di H. R. Giger
Il disegno dello xenomorfo di H. R. Giger

Come si legge proprio su Monster Legacy, il regista David Fincher infatti aveva richiesto che l'alien principale della pellicola avesse le labbra ispirate a quelle di Michelle Pfeiffer, dunque più voluttuose e femminili.

Fincher ha ricordato:

Volevamo dargli le labbra di Michelle Pfeiffer. Questo è il modello su cui doveva basarsi. Ha [lo Xenomorfo, n.d.R.] sempre avuto queste piccole labbra sottili e così dissi a Giger: 'Trasformiamolo in una donna quando si getta contro Ripley'. E così le abbiamo dato queste grandi e deliziose labbra di collagene. 

L'artista, che voleva una creatura che apparisse sensuale invece che ripugnante, aveva dichiarato: 

Le labbra e il mento sul mio nuovo modello sono più proporzionate e danno alla creatura un aspetto più erotico. Quando la bocca è chiusa sembra molto voluttuosa, bellissima.

Alla fine, lo Xenomorfo di Woodruff e Gillis scelto e utilizzato definitivamente per il film, presentava labbra non così "voluttuose" come quelle del disegno di Giger, ma sicuramente capaci di rendere la creatura a dir poco memorabile. 

E voi, avreste preferito uno Xenoformo dalle "sembianze" più femminili?

VIA Bloody Disgusting

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.