FOX

Lady Oscar, dal manga alla realtà: lord inglese vuole che la figlia si dichiari maschio

di -

La storia raccontata nel manga di Riyoko Ikeda diventa realtà: un lord inglese ha dichiarato che una delle sue quattro figlie "diventerà uomo" per non perdere il titolo nobiliare e l’eredità di famiglia.

Lady Oscar nella serie TV anime

321 condivisioni 17 commenti 0 stelle

Share

“Dovrai riuscire sai / A non cambiare proprio mai”, cantava Cristina D’Avena nella sigla di Lady Oscar, la fortunata serie televisiva degli anni '80, tratta dal celebre manga giapponese di Riyoko Ikeda.

La storia della fidata guardia reale della Regina Maria Antonietta di Francia la conosciamo ormai tutti: una giovane nobildonna e figlia unica di una famiglia aristocratica, viene allevata e cresciuta per volere del padre come un uomo affinché possa arruolarsi tra le guardie reali alla corte di Versailles.

Il racconto di Lady Oscar che ha affascinato più di una generazione ora diventa reale, precisamente nel Sussex, in Inghilterra. Come riporta il quotidiano inglese The Telegraph, il quinto conte di Balfour, discendente del primo ministro conservatore Arthur Balfour e padre di quattro figlie, ha dichiarato di aver trovato un modo per salvare il titolo nobiliare ed evitare che la sua eredità vada a finire nelle mani del fratello minore, Hon Charles George Yule Balfour. Infatti, per legge, le figlie del lord non potranno ereditare né titolo né la casa di famiglia perché sono tutte e quattro di sesso femminile

Primo piano di Roderick Francis Arthur BalfourAFP

Tutto ciò di cui ha bisogno il lord 68enne è che una delle due figlie - preferibilmente il primogenito - si dichiari un uomo. L’uomo fa appello agli emendamenti della Legge sul riconoscimento di genere del 2004, che consentirebbe a una delle figlie di cambiare legalmente sesso senza i controlli medici e con una semplice dichiarazione:

Quando arriverà il giorno della mia morte, una delle mie figlie potrà finalmente dichiarare che c'è sempre stato un uomo che urlava per uscire dal suo corpo femminile.

Sono queste le dichiarazioni di Lord Balfour rilasciate al quotidiano inglese, riferendosi alla figlia maggiore, Lady Willa Franks, pronta a cambiare sesso per salvare il titolo della famiglia. Il nobile, sicuro della sua scelta, risponde aspramente alle critiche che gli hanno rivolto i media inglesi e lancia una nuova provocazione:

Cosa c'è di male se una persona è disposta a cambiare sesso per conservare il proprio titolo? E vorrei chiedere ai giudici della Corte Costituzionale quando saremo finalmente liberi di scegliere il nostro erede?

Intanto la proposta di lord Balfour ha avuto un endorsement d'eccezione: Theresa May. L'attuale primo ministro inglese, già nel 2013 quando ricopriva la carica di Segretaria di Stato per gli affari interni, aveva applicato delle deroghe all'attuale Legge sulla successione per favorire il principe William e la sua consorte Kate, che non erano a conoscenza del sesso del primogenito.

Il conte Roderick Francis Arthur Balfour con la moglie e la filgia Lady Willa Franks al Royal Albert HallD O'Neill/SHM/REX/Shutterstock

Cosa ne pensate di questa vicenda? È giusto che una persona si dichiari di un altro sesso solo per salvare il titolo nobiliare e l’eredità?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.