FOX

Christopher Nolan: 'I nuovi cinecomic non hanno i vantaggi de Il Cavaliere Oscuro'

di -

Christopher Nolan, il cineasta della trilogia de Il Cavaliere Oscuro, ha espresso un parere sui nuovi cinecomic. Secondo lui, non hanno i vantaggi del suo Batman.

Christopher Nolan in primo piano

79 condivisioni 2 commenti 5 stelle

Share

Interpellato durante l’evento londinese BAFTA: A Life In Pictures, Christopher Nolan ha espresso un parere perplesso sui cinecomic odierni, numerosissimi, che circolano proprio ora nelle sale o sono usciti negli ultimi tempi.

Come riporta Deadline, Nolan ha parlato dell'argomento durante un evento dedicato alla stampa interloquendo con la giornalista Edith Bowman.

Secondo il regista dei film sul Cavaliere Oscuro, la fretta sta dimezzando la qualità dei lavori.

Nolan non ha parlato specificamente di responsabilità da parte dei colleghi registi, ma di produttori che impongono tempi ristretti e non danno la possibilità di lavorare con calma sul singolo film. Il regista di Dunkirk ha parlato di "privilegio" nel proprio caso, quando ha avuto tempo e calma per girare la famosa trilogia di Batman.

È un lusso e un privilegio che ormai ai registi non è quasi più concesso. Penso sia stata l’ultima volta che qualcuno è stato in grado di dire a uno studio: ‘Potrei farne un altro, ma sarà tra quattro anni’.

Il Joker in primo pianoHDWarner Bros.
L'iconico Joker del film di Nolan

Probabilmente ora i produttori vogliono agganciare il pubblico e guidarlo il prima possibile al sequel di un film. E le parole del cineasta sono compatibili con la realtà e con i tempi di lavorazione della sua trilogia conclusasi nel 2012: il punto di forza di Batman, secondo Nolan, sono stati gli intervalli di tempo figli delle logiche "più tranquille" degli anni '00.

Batman Begins, il primo capitolo sulla storia dell'eroe mascherato, uscì nel 2005 mentre Il Cavaliere Oscuro arrivò nel 2008 e folgorò pubblico e critica ancora più del primo film, grazie anche e soprattutto alla magistrale interpretazione di Heath Ledger nei panni del Joker. L'ultimo capitolo, quello conclusivo, arrivò nel 2012 e fu Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno. In altre parole, Nolan ebbe tempo di "partorire" e ponderare i suoi film con una calma che oggi definisce un lusso.

Adesso c’è troppa pressione sulla data d’uscita per dare tempo agli addetti ai lavori, ma a livello creativo questa era un'opportunità enorme. Noi abbiamo avuto questo privilegio e vantaggio sia come persone che come sceneggiatori e ci ha permesso anche di tornare tutti insieme, proprio come una famiglia.

Non ci sono più i cinecomic di una volta?

Justice League, il castHDWarner Bros.
Justice League raggruppa diversi eroi DC

Tra gli anni '00 (e i decenni precedenti) e gli anni '10 i cinecomic hanno attraversato una sorta di rivoluzione: se prima erano poche pellicole dedicate ai supereroi, ora sono molte di più. Inoltre, rispetto ai decenni precedenti, creano collegamenti e rimandi tra un film e l'altro (ad esempio, si può seguire la storia di Wonder Woman "solista" nel film omonimo e in sinergia con gli altri eroi in Justice League). Le logiche produttive sono più serrate, i sequel più ravvicinati e questo forse non permette di conoscere a fondo il singolo supereroe.

Questo non va sempre e necessariamente a discapito della qualità: ci sono film come Deadpool o Logan - Wolverine che hanno cercato strade alternative (un po' come Nolan, ma con meno tempo a disposizione) o il nuovo progetto 20th Century Fox con James Franco (annoverato anche come produttore) su Multiple Man, che (come ha preannunciato Franco) ha tutte le intenzioni di sfidare le convenzioni di genere andando a cercare strade oscure. In arrivo, a proposito di cavalieri oscuri, c'è anche un nuovo Batman interpretato da Ben Affleck (che avrebbe dovuto anche dirigerlo prima di abbandonare l'idea) che Matt Reeves (nuovo regista designato) ha dichiarato che realizzerà nelle modalità degli intrighi hitchockiani.

Anche Wonder Woman non si può dire che abbia peccato di mancanza di qualità, dato che si è rivelato uno dei cinecomic (e film) dell'anno. Premiato dagli incassi e lodato da buona parte della critica per l'impasto di action e humor e per il rilancio del sottogenere del cinecomic in rosa, si è avviato subito alla realizzazione del sequel e Warner Bros. vorrebbe anche presentare la pellicola agli Oscar

Voi cosa ne pensate? Il sovraffollamento di cinecomic nelle sale cinematografiche sta portando o porterà inevitabilmente alla mancanza di qualità?

Vota anche tu!

Preferite i cinecomic degli anni '00 o anni '10?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Che ne pensate del parere di Nolan?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.