FOX  

Snowfall, episodio 1x05: il confine tra odio e amore

di -

L'episodio 5 di Snowfall ci racconta la relazione tra Franklin e suo padre. Un rapporto di odio e amore che lascia l'amaro in bocca. Scopri la sua storia.

Franklin di Snowfall

1 condivisione 0 commenti 0 stelle

Share

Siamo giunti all’episodio 1x05 di Snowfall, un capitolo che ci permette di addentrarci ancora meglio nella vita di Franklin, di capire il rapporto che quest’ultimo ha con il padre. È il giorno dell’indipendenza americana, il 4 luglio del 1983 e la sua famiglia, come ogni anno, ha organizzato una grande festa per l’occasione.

Ma vediamo insieme cosa era accaduto negli episodi 1x03 e 1x04 di Snowfall. Dopo essere stato derubato da due giovani dei soldi conquistati con la vendita del secondo panetto di droga, Franklin deve trovarli per sistemare le cose ed evitare di essere ucciso da Avi per la mancata consegna.

Per cercare i due che l’avevano massacrato di botte, Franklin chiede aiuto al suo amico Leon e insieme, con il sostegno di Carvell, raggiungono la casa di Lenny. Carvell riesce a farsi dare i soldi in un modo alquanto violento, ma decide di tenerli per sé. Perché restituirli a Franklin quando potrebbe guadagnarci molto di più?

Adesso Franklin vuole che gli vengano restituiti, ma come? Il ragazzo chiede aiuto allo zio Jerome per trovare una pistola. Ora che l’arma è nelle sue mani deve capire come e quando usarla.

Insieme a Leon, Franklin si dirige da Carvell e lo trova in uno stato di semi-incoscienza. Dopo averlo chiuso nel bagagliaio in seguito al suo svenimento ed essere andati da Avi per spiegare la situazione, i due giovani si dirigono con la macchina in un luogo lontano e deserto, con lo scopo di uccidere Carvell e seppellirne il corpo, come chiesto da Avi.

Mentre sono in “viaggio”, Carvell si sveglia e cerca di annientare Franklin e Leon, ma viene prontamente fermato e ucciso a sangue freddo da quest’ultimo. Franklin, segnato e spaventato da quanto successo, decide di chiudere con il mondo della droga. Ma per quanto tempo?

Nel frattempo Pedro e Lucia, con l’aiuto di Gustavo, decidono di far cadere la colpa della morte di Max, un membro della loro famiglia, e del furto di denaro su Enrique. Intanto Lucia e Gustavo si avvicinano in termini di intimità.

Negli episodi 1x03 e 1x04 di Snowfall conosciamo per la prima volta la famiglia di Teddy, l’agente sotto copertura della CIA. L’uomo ha anche un figlio di due anni, per il quale trascura la sua missione. Alejandro, infatti, decide di partire senza di lui alla fine del primo episodio.

Teddy si mette in viaggio per raggiungere il compagno e, arrivato a destinazione, incontra altre persone in lotta per ottenere giustizia. Nel frattempo scopre che un ragazzino sta facendo da spia ai sandinisti.

L'episodio 1x05 di Snowfall

L’episodio 1x05 di Snowfall si apre con Teddy e Alejandro dispersi, dopo un atterraggio d’emergenza. Quest’ultimo è incosciente, mentre Teddy non ha avuto grossi traumi legati all’incidente e rinfaccia al collega l’accaduto, perché in fondo con qualcuno bisogna pure prendersela.

È chiaro però che Teddy ce l’abbia principalmente con sè stesso e la rabbia con cui esprime le sue emozioni in una circostanza di tensione rende il tutto più reale e intenso. Parole dure quelle affermate da Teddy, che ci permettono di capire l’ansia e la paura da lui provata.

Nel frattempo Franklin, dopo un intenso dialogo con la madre che si è detta contenta del fatto che lui abbia lasciato il suo lavoro, va a trovare il padre in prigione. Il suo sguardo la dice lunga sulle sue emozioni: un misto di odio e amore, quello incondizionato e per il quale lo “invita” alla festa dell’indipendenza organizzata dalla sua famiglia, all’insaputa della madre.

Quest’ultima, vedendolo arrivare al grande evento, rimane incredula. Perché mio figlio ha fatto questo, dopo tutto il male che ci ha fatto? Perché? Infatti decide di parlarne con Franklin, il quale sostiene di non averlo invitato esplicitamente alla festa dell’indipendenza.

Intanto Alejandro si risveglia e la tensione di Teddy cala. È ancora vivo! Adesso possiamo cercare un modo per tornare a casa.

Durante l’evento di Franklin arriva la polizia. Qualcuno si è lamentato del rumore dei fuochi d’artificio, ma Jerome non la prende bene, così come non la prende bene Franklin.

Il tutto avviene in pochi istanti: la madre di Franklin che cerca di calmare gli animi dei presenti, con quest’ultimo che, dopo l’intromissione di Jerome, decide di avere uno “scontro frontale” con la polizia e le forze dell’ordine che lo aggrediscono.

Ora, intorno al collo di Franklin ci sono le mani di un poliziotto. La scena, ripresa in modo impeccabile, mette in luce la paura del giovane protagonista nel sentirsi stringere talmente forte da non riuscire a respirare.

Un’interpretazione eccellente quella mostrata da Damson Idris, il cui sguardo non lascia dubbi sul suo stato d’animo in quel dato momento. Soprattutto nel momento in cui vede il padre allontanarsi senza proferire parola o fare alcun gesto per aiutarlo. Ma per fortuna, al suo fianco, c’è la madre.

La polizia molla la presa, grazie anche all’insistenza della madre che ha cercato di liberare Franklin dalle grinfie del lupo cattivo. Adesso Franklin è con i suoi amici e ha capito cosa deve fare: tornare a vendere droga per Avi.

Nel frattempo Lucia e Gustavo sono sempre più vicini, ma quest’ultimo - invitato a una grande feste di famiglia per il giorno dell’indipendenza americana - capisce che l’unico modo per ottenere quel che gli spetta è diventare socio alla pari della famiglia.

Pedro, ovviamente non sarà d’accordo, ma a Gustavo importa solo di ciò che vuole Lucia ed è pronto a mettersi in gioco.

Il prossimo appuntamento con Snowfall è fissato per domenica 17 dicembre, in esclusiva su FOX.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.