FOX

The Witcher, tutto quello che sappiamo sulla serie TV dello Strigo

di -

Geralt di Rivia dai libri ai videogame. E poi ancora sul piccolo schermo. Scopriamo insieme tutte le ultime novità per la serie TV di The Witcher, ufficializzata da Netflix.

Un primo piano di Geralt di Rivia dai videogame di The Witcher

105 condivisioni 0 commenti

Condividi

Non è un caso che l'epopea fantasy di The Witcher sia riuscita a conquistare anche gli appassionati di videogame. 

Le avventure di Geralt di Rivia narrate nei romanzi dello scrittore polacco Andrzej Sapkowksi sono assolutamente adatte a creare intensi videogiochi d'avventura, esibitisi su PC e console in una trilogia realmente indimenticabile. 

E che, all'alba del suo decimo compleanno, si prepara a ''contagiare'' anche il piccolo schermo. 

Molti di voi già sapranno - e quelli che non lo sapevano lo stanno scoprendo, con gioia, adesso - che Netflix sta realizzando una serie TV ispirata alle peripezie dello Strigo dalla chioma argentata, molto vicine a quelle in versione cartacea. Un serial che farà della magia, della seduzione e di scenografici combattimenti i suoi capisaldi. 

Il cacciatore di mostri, a sua volta un ''mutante'', faticava a trovare il suo posto in un mondo in cui gli esseri umani sanno essere più crudeli delle bestie. Sia su carta che a portata di pad. E lo stesso plot potrebbe essere riproposto anche in televisione. Quel che è certo è che Sapkowksi farà parte del progetto come consulente creativo, dunque lo ''zoccolo duro'' di appassionati dovrebbe dormire sonni piuttosto tranquilli.

The Witcher, quando uscirà la serie in TV?

Per il momento, Netflix non ha ufficializzato alcuna data di debutto per la serie TV di The Witcher.

Sta di fatto che fan - e addetti ai lavori, ne siamo certi - non vedono l'ora di vedere Geralt in azione anche sul piccolo schermo. Con l'eccitazione a rimbalzare da mesi sui principali social network.

Geralt è già apparso in TV con Wiedźmin, adattamento polacco del 2001 diretto da Marek Brodzki

La stessa eccitazione che è possibile avvertire nelle parole di Erik Barmack, vicepresidente di Netflix:

Andrzej Sapkowski ha creato un mondo ricchissimo e memorabile, e allo stesso stesso tempo magico e familiare. Non potremmo essere più entusiasti di portare i nostri clienti ad esplorare quello stesso mondo. 

A cui fanno eco quelle del regista Tomek Baginski, che ha già lavorato alla trilogia videoludica e che a quanto pare è impegnato ''da almeno 5 anni in un adattamento live-action di The Witcher''.

Per ora, però, non conosciamo alcun membro del cast, così come rimane un mistero la trama principale. Baginski comunque - che di recente ha diretto il teaser del prossimo gioco in uscita dagli sviluppatori di The Witcher, ovvero Cyberpunk 2077 - dirigerà almeno un episodio a stagione, mantenendosi fedele al materiale originale.

Di cosa parla The Witcher?

La saga letteraria di The Witcher si concentra su un gruppo di cacciatori di mostri dotati di abilità soprannaturali, noti come Witcher, che vive incredibili avventure in un universo fantasy di stampo medioevale. 

Il protagonista principale è, come dicevamo, Geralt di Rivia, noto come ''Lupo Bianco'' per via della sua capigliatura. 

Si tratta, a conti fatti, di racconti che mescolano sapientemente elementi fantastici ereditati dalla tradizione europea, tematiche politiche - anche piuttosto attuali - e un pizzico di romanticismo.

Un boccone davvero troppo ghiotto per non canalizzarlo e poi plasmarlo in un prodotto transmediale. Non trovate?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.