FOX  

American Horror Story: Roanoke - la recensione del cofanetto Home Video

di -

American Horror Story: Roanoke. Una stagione suggestiva, ricca di atmosfere spaventose, perfettamente riprodotte dalla qualità del cofanetto Home Video.

Roanoke: la stagione 6 di American Horror Story in DVD

20 condivisioni 20 commenti 0 stelle

Share

Roanoke, la sesta stagione di American Horror Story, è indubbiamente fra le più suggestive dal punto di vista sonoro e visivo.

L'antica casa coloniale in cui si trasferiscono Matt e Shelby Miller, circondata dai boschi in cui lo spirito della Macellaia e dei coloni che terrorizza si aggirano, rappresenta un set in cui l'uso del colore, la fotografia e gli effetti sonori sono fondamentali per creare l'atmosfera di tensione, orrore e terrore che attanaglia i protagonisti.

Ecco perché l'edizione Home Video è molto curata dal punto di vista tecnico, presentando due soli contenuti extra.

Oltre ai promo della stagione, c'è una sessione di domande e risposte con il cast tecnico e artistico, realizzata al Paley Center for Media.

Sessione decisamente interessante, che punta l'attenzione sul significato del racconto e sull'atmosfera voluta dai creatori, Ryan Murphy e Brad Falchuk (quest'ultimo presente insieme al produttore esecutivo Tim Minear), per raccontare la storia... di una storia.

Roanoke, infatti, si basa su un programma televisivo in cui i sopravvissuti alla strage raccontano la loro esperienza, accompagnati da attori che li interpretano e ricostruiscono le sequenze. Ma qualcosa va storto: il cast del programma finisce per diventare parte integrante dell'incubo raccontato da My Roanoke Nightmare.

Il piccolo schermo, insomma, ci parla di sé, facendo da un lato il verso ai molto "reality show" - di vario genere - con ricostruzioni filmane che spopolano in TV, e denunciando dall'altro lato i rischi che comporta la volontà di trasformare tutto in un successo di ascolti.

Audio e video

I tre dischi presenti nel cofanetto sono in formato 1.78:1, e la qualità video (risoluzione a 1080p) riproduce alla perfezione gli effetti dei filtri "vintage" applicati ad alcune sequenze: per raccontarci la storia del personaggio interpretato da Kathy Bates, gli autori ci fanno fare un viaggio indietro nel tempo.

Roanoke, il cofanetto DVD
Roanoke: la stagione 6 di American Horror Story in DVD

E per risultare più realistiche, quelle immagini vengono "sporcate" con sapienza, come ricorderete se avete già visto la stagione in TV.

In netto contrasto con la pulizia e la definizione dei protagonisti mentre siedono di fronte alle telecamere, raccontando la loro storia, ci sono immagini che necessitano di un nero profondo per individuare le sagome appostate nell'ombra e tutto funziona alla perfezione.

Stesso discorso per l'audio: il DTS-HD in 5.1 riproduce con fedeltà ogni sibilo di vento, rumore nel bosco o sussurro che contribuisce a terrorizzare sia i personaggi che gli spettatori.

Per l'atmosfera molto tesa di alcune fra le sequenze più riuscite, risulta infatti determinante la cura della traccia audio, con livelli ben armonizzati e un'ottima gestione del suono avvolgente del surround.

Una stagione carica di sorprese

I 10 episodi di Roanoke e il mistero di Croatoan, come da tradizione AHS, sono profondamente diversi da quelli delle stagioni precedenti.

Quello della casa maledetta era un tema già trattato dalla prima stagione, infatti - nonostante la centralità della dimora acquistata dai Miller nella trama - qui parliamo d'altro.

Il vero cuore della narrazione è il dualismo fra realtà e finzione.

Un dualismo messo in scena, tanto per ribadire il concetto, due volte: con le interviste realizzate dal programma My Roanoke Nightmare (e il suo sequel) e con le ricostruzioni del cast selezionato per il programma stesso.

Il messaggio non lascia spazio ai dubbi, ed è rivolto a chi critica il genere horror (e la violenza in generale): la realtà supera sempre la fantasia.

Per quanto la storia dei Miller possa essere spaventosa, diventando un programma TV con un gruppo di attori disposti a vivere nella loro casa si trasforma in realtà.

Una realtà non più filtrata, bensì solo riportata, dalle telecamere.

Lo testimonia la volontà di coinvolgere nel massacro anche il cast tecnico dello show, affinché non esista più un dietro le quinte, trovando il modo di lasciare che siano le telecamere - senza alcuna indicazione registica - a raccontarci una storia vera.  

Talmente vera da far impazzire l'interprete della Macellaia. Talmente vera da causare morti e feriti. Talmente vera da diventare... finta in TV.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.