Pose: FX ordina la nuova serie dance-musical di Ryan Murphy

di -

Dopo Glee Ryan Murphy rispolvera il musical in Pose, la nuova serie drammatica approvata da FX.

Indya Moore in costume d'epoca per Pose

5 condivisioni 0 commenti

Condividi

Ryan Murphy ha ottenuto un altro sì.

FX ha infatti ordinato la nuova serie dance-musical intitolata Pose che tornerà nella New York del 1986 a ritmo di musica e dramma.

La trama sgomiterà tra i pezzi forti dell'epoca, tra cui la fiorente era Donald Trump, il più modesto contesto sociale e lettererario del downtown e la sottocultura LGBT conosciuta come "ball culture".

In principio Tatiana Maslany (Orphan Black) avrebbe dovuto far parte del cast ma, come riportato da TVLine, l'attrice sembrerebbe essere tornata sui propri passi estraniandosi dalla produzione.

Tatiana Maslany non sarà in Pose

Nel cast, oltre a figurare un volto affezionato sia a Ryan Murphy che a FX come Evan Peters (American Horror Story), ci saranno James Van Der Beek (Dawson’s Creek), Billy Porter (Broadway’s Kinky Boots) e Kate Mara (House of Cards).

Il personaggio inizialmente affidato alla Maslany, ovvero un'insegnante di danza moderna interessata particolarmente al talento di Damon (interpretato da Ryan Jamaal Swain), è stato rielaborato: al suo posto subentrererà Charlayne Woodard (The Leftovers), che interpreterà una donna cinquantenne afroamericana.

Pose è stata co-ideata (oltre che da Murphy) da Brad Falchuk e Steven Canals, i quali figurano nel progetto anche come produttori esecutivi al fianco di Nina Jacobson (Hunger Games), Alexis Martin Woodall (9-1-1), Sherry Marsh (Vikings) e Brad Simpson.

Il padre di Glee e American Horror Story ha dichiarato circa questa nuova serie:

[Pose] è un punto di svolta per una serie, il cui cuore vuole essere un incoraggiamento per la ricerca universale di temi come l'identità, la famiglia e il rispetto. Oltre ad essere un dance-musical e uno sguardo realistico alla vita americana degli anni '80, sono così fiero che Pose e FX abbiano già fatto la storia fin dall'inizio coinvolgendo il maggior numero di attori trans in una produzione televisiva americana. Inoltre, la prima stagione di Pose presenterà più di 50 personaggi LGBTQ, anche questo un record nella storia della televisione.

La produzione di Pose è stata posticipata a febbraio 2018, per cui la serie con molta probabilità arriverà con i suoi primi otto episodi nell'estate 2018.

Cosa ne pensate di questo nuovo progetto firmato Ryan Murphy?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.