FOX  

The Exorcist 2, recensione episodio 7: Aiutatemi

di -

L'episodio 7 di The Exorcist 2, dal titolo Aiutatemi, si concentra sul tentativo di liberazione dal Male di Andy Kim per opera di Marcus e padre Tomas.

Padre Marcus e padre Tomas in The Exorcist 2

20 condivisioni 10 commenti

Condividi

L'episodio numero 7 della seconda stagione di The Exorcist, che apre ufficialmente il 2018, si concentra prevalentemente su Andy Kim (John Cho) e sul suo tentativo di liberazione dalle forze del Male che, evidentemente, lo hanno preso di mira.

Del resto quale migliore e più facile preda di un uomo che, a distanza di tempo, ancora si sente in colpa per il suicidio di sua moglie Nicole? E il demone "protagonista" di The Exorcist 2 ha proprio preso le sembianze della defunta moglie di Andy per torturare, nel migliore dei modi possibili, l'ex psicologo che gestisce la casa famiglia nei pressi di Seattle.

Il piano del Male è sicuramente ben congegnato e spinge in una direzione ben precisa: far apparire i ragazzi della casa-famiglia di Andy come i diretti responsabili della morte di Nikki, in modo da spingere l'uomo ad essere violento proprio verso quei problematici ragazzi che ha preso in cura per salvarli dal loro essere orfani o da famiglie non di certo perfette.

John ChoHDytimg
The Exorcist 2, John Cho nei panni di Andy Kim

Marcus (Ben Daniels) e padre Tomas (Alfonso Herrera) tentano di salvare Andy cominciando a praticare il loro esorcismo, mentre Andy e i suoi ricordi insinuano il dubbio non solo nello stesso ex psicologo ma anche in noi telespettatori. I due religiosi tentano di fargli comprendere come quella che appare con le sembianze della bella Nicole, nei suoi ricordi e nelle sue tormentate apparizioni, sia in realtà un parassita che si nutre di rabbia e di dolore.

Perdiamo, per un attimo, la percezione del confine tra Bene e Male quando Marcus e Tomas assumono tratti caratteristici del Demone, con denti marci e bava alla bocca, facendo dubitare Kim della benevolenza dei due uomini di Chiesa. Noi sappiamo come, in realtà, i due siano, ovviamente, dalla parte del giusto, ma Andy è troppo devastato dal ricordo e dal senso di colpa.

Kim, sollecitato dai due religiosi, ricorda come la prima apparizione del Demone sia avvenuta tempo prima sottoforma della piccola Grace, che abbiamo imparato a conoscere nelle primissime puntate di The Exorcist 2, salvo poi scoprire come in realtà la piccola altro non fosse che una "apparizione" visibile solo da parte dello stesso Andy. I ricordi di Andy, durante la sua liberazione (o meglio il suo tentativo di farlo), appaiono evidentemente e visibilmente alterati, con la stessa Nicole che, in uno dei pensieri dell'ex psicologo, appare colpevole di aver ucciso e seppellito i ragazzi della casa-famiglia in giardino.

The Exorcist 2, scenaHDseriemaniacos
Nikki ed Andy in una scena di The Exorcist 2

Andy sembra rendersi, ad un certo punto, conto di come quella che vede come Nikki non sia sua moglie, in un gioco di pensieri, ricordi veri e falsi e apparizioni che sembrano mettere ancor più scompiglio nella mente, già devastata, di Andy ed anche in quella dei telespettatori, sapientemente confusi in merito a quelli che potrebbero essere ricordi veri e falsi.

Distorcendo le percezioni di Andy, il Maligno sembra volersi scagliare anche contro la pragmatica Rose, incolpata dal posseduto ex psicologo di aver portato Marcus e Tomas nella casa-famiglia. 

L'episodio si conclude con Andy (almeno in apparenza) sopraffatto dal Male e diventato per questo più forte dinanzi a Marcus e Tomas. La sua liberazione appare dunque più complessa e problematica di quanto avremmo mai potuto immaginare. Riusciranno i due ad avere la meglio, ancora una volta, sul Maligno che vive in Andy e liberare l'uomo dal Male e dai rimorsi che lo attanagliano?

Non ci resta che attendere il prossimo episodio di The Exorcist 2, lunedì prossimo in onda su FOX, per scoprirlo.

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.