FoxCrime  

ll mio Gianni Versace: il ricordo di Tony di Corcia

di -

In occasione della partenza di American Crime Story, FoxCrime Italia rende omaggio alla vita di Gianni Versace con una serie di interviste video in esclusiva. Il primo incontro è con Tony di Corcia, giornalista e scrittore

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Quella di Gianni Versace è una storia che somiglia a una fiaba, ma che termina con i toni tipici della tragedia. Il 15 luglio del 1997, uno squilibrato di nome Andrew Cunanan pose fine al sogno di bellezza dell’uomo che vestiva dive e Principesse, e che aveva innovato la Moda del XX Secolo con le sue superbe intuizioni.

In occasione dell’arrivo sugli schermi di tutto il mondo di American Crime Story, la serie di Ryan Murphy che si concentrerà sull’assassinio di Gianni Versace, noi di FoxCrime Italia abbiamo pensato di rendere un nostro tributo alla vita di Gianni, e abbiamo deciso di farlo attraverso le parole di chi lo ha conosciuto e amato.

In una serie di interviste video che pubblicheremo nei prossimi giorni qui su Mondofox.it, volti del mondo dello spettacolo e del giornalismo italiano hanno condiviso con noi il loro personale ricordo di Gianni Versace, dal loro primo incontro con lo stilista al brivido delle sue sensazionali sfilate, fino al fatidico giorno in cui ci ha lasciati per sempre.

Una serie di incontri in cui abbiamo cercato di delineare il ritratto di un Genio che non era solamente ammirato in tutto il mondo per il suo immenso talento artistico, ma anche e soprattutto per le sue straordinarie doti umane e la capacità di lasciare un segno in ogni persona che incrociasse il suo cammino. Gianni dedicava alle amicizie e agli affetti la stessa attenzione che riservava alle sue creazioni.

A guidarci in questo viaggio sono state le pagine dei libri di Tony di Corcia, autore della più completa e appassionata biografia esistente su Gianni Versace, nonché di un volume con interviste dal titolo Lo stilista dal cuore elegante.

Gianni Versace, la biografia. Di Tony Di Corcia
La biografia di Gianni Versace di Tony Di Corcia

Abbiamo incontrato Tony in una location a dir poco suggestiva, la splendida Casa Freda a Foggia.

Attraverso il racconto di Tony abbiamo vissuto l’inizio della fiaba di Gianni Versace, figlio della sarta più brava di Reggio Calabria. Un bambino che spiava il lavoro di sua madre da una tenda rossa, sfogliando le pagine di Vogue e sognando la Moda.

Abbiamo attraversato gli anni ’70, quando insieme ad Armani e a Ferré la maison Versace forma il triumvirato che ha permesso al Made in Italy di scalzare la gloriosa moda francese e di rendere Milano la capitale mondiale del pret-a-porter.

Abbiamo rivissuto l’eccitazione degli anni ’80, quando Top Model come Naomi Campbell graffiavano la passerella della sfilata Versace con la loro inimitabile falcata sulle note di Freedom

Abbiamo avvertito sotto la pelle la dolcezza di un amore profondo. Quello che univa Gianni alla sua famiglia, al suo compagno di vita, ai suoi amici più cari.

Quando un sognatore muore, cosa accade ai sogni?

Si chiede Tony di Corcia nei suoi libri su Gianni Versace.

Forse i sogni sfumano i loro contorni, diventano impalpabili e fugaci come i riflessi del sole che attraversano uno specchio d’acqua. Inafferrabili come luce tra le dita, ma in grado di illuminare anche l’abisso più profondo.

L'Assassinio di Gianni Versace andrà in onda da venerdì 19 gennaio alle 21.05 in prima visione assoluta su FoxCrime

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.