FOX

[Spoiler!]

Solo: A Star Wars Story, Donald Glover parla del cambio in regia e svela nuovi dettagli

di -

Donald Glover tranquillizza (o almeno, ci prova) i fan di Guerre Stellari parlando con toni positivi del cambio in regia di Solo: A Star Wars Story e svelando nuovi dettagli sul film.

Donald Glover a un evento ufficiale

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Come sarà Solo: A Star Wars Story? Dopo la decisione di Disney di sostituire Phil Lord e Chris Miller con Ron Howard e i rumor su una presunta scontentezza dei piani alti per la recitazione di Alden Ehrenreich, i fan nutrono più di una preoccupazione sulla riuscita del film. 

Ma a riportare la calma (o almeno, un po' di ottimismo) tra le fila degli appassionati di Guerre Stellari ci ha pensato Donald Glover.

In occasione del panel di Atlanta al Winter Press Tour della Television Critics Association (TCA), l'interprete di Earn ha detto che il cambio in regia non ha stravolto il film sulle origini del celebre contrabbandiere e ha rivelato alcuni nuovi dettagli sulla pellicola.

Donald Glover parla del cambio in regia di Solo: A Star Wars Story

Nello stand-alone su Han Solo, Donald ha il ruolo di Lando Calrissian ed è partito proprio dal suo impegno per parlare dell'impatto di Ron Howard sulla pellicola.

Come riporta Slash Film, l'attore ha dichiarato che il nuovo, celebre regista ha rivisto solo alcune parti e ha mantenuto l'impianto originale:

In realtà, [le scene girate di nuovo, n.d.r.] non sono state così tante. Alla fine, non molte. Almeno, non per quanto mi riguarda. Credo che nessuno di noi si sia mai trovato prima in una situazione simile e penso che [Ron Howard, n.d.r.] sia stato molto professionale nel prendere in mano la regia e dirci che non voleva affatto cambiare quello che avevamo fatto. Voleva che tutti noi conservassimo la nostra visione. Si può dire che ha voluto definirla.

In tal senso, Ron Howard si è confrontato molto con Donald per dare forma a Lando:

È stato davvero bello avere un'altra persona sul set con cui discutere del personaggio. [Ron Howard, n.d.r.] è cresciuto con Lucas e alla fine della fiera è lui stesso un grande fan [di Guerre Stellari, n.d.r.].

A dirla tutta, per l'attore girare Solo: A Star Wars Story non è stato fonte di ansia o pensieri. Di solito, Donald è attivo su più fronti: fa musica, recita e scrive sceneggiature. Invece, stavolta la sua unica preoccupazione era fare l'attore:

Non è stato stressante. Per la prima volta dopo tanto tempo, dovevo solo recitare. Non succede spesso. Nella maggior parte dei casi, devo scrivere, comporre delle canzoni e fare un sacco di altre cose. Ti svegli e sei pieno di impegni. Stavolta, mi svegliavo e dovevo solo essere qualcun altro. Per quanto mi riguarda, non c'era stress.

Donald Glover rivela alcuni dettagli di Solo: A Star Wars Story

Ron Howard non è stato l'unico che ha aiutato Donald Glover a entrare nel personaggio. A dargli una mano ci ha pensato qualcuno che Lando Calrissian lo conosce molto bene: Billy Dee Williams, ovvero l'interprete del contrabbandiere amico/nemico/amico di Han Solo.

L'attore ha dato al suo successore un suggerimento molto prezioso:

Mi ha detto semplicemente di essere affascinante. Per me è stato il miglior consiglio di sempre.

Attenzione! Possibili spoiler!

E a quanto pare, Donald potrà contare su un dettaglio di stile non da poco. La star di Atlanta ha confermato che nel film indosserà il mantello (come il suo predecessore negli altri film della saga).

Billy Dee Williams nei panni di Lando CalrissianHDstarwars.com
Billy Dee Williams nei panni (con mantello) di Lando Calrissian

Quella del look non è l'unica (piccola) anticipazione sul film fatta da Donald.

L'attore ha anche rivelato che Solo: A Star Wars Story mostrerà qualcosa che non è mai stato visto prima in Guerre Stellari:

Ricordo che era una delle prime volte che eravamo sul set e [Ron Howard, n.d.r.] mi ha detto: 'Voglio seguirti dentro al Millennium Falcon e fare questa cosa'. E io ho pensato che non era mai stato fatto vedere il passaggio dall'esterno all'interno. E lui me l'ha confermato: 'Nessun altro ha mai girato questa scena'. Come fan ero davvero entusiasta. So che sui media si fa un gran parlare di questo film. Ma per me, in ogni caso, è stato un sogno e resta una cosa fighissima.

Chissà se dopo avere letto le parole di Donald Glover, i fan di Star Wars più scettici e preoccupati condivideranno lo stesso entusiasmo dell'attore... o ne recupereranno almeno una parte?

Ad ogni modo, per vedere il risultato finale, tocca aspettare ancora un po'. Per l'esattezza, il 25 maggio 2018, giorno in cui il film arriverà nelle sale USA.

Intanto, si può sognare pensando a cosa avrebbe potuto fare Christian Bale nella "galassia lontana lontana", se la trattativa per recitare in Solo: A Star War Story (proprio) fosse andata in porto...

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.