FOX

Christopher Nolan spiega perché ha preferito girare Dunkirk invece che Blade Runner 2049

di -

Il regista britannico ha svelato al Los Angeles Times il motivo per cui ha preferito dedicarsi a Dunkirk invece che dirigere Blade Runner 2049.

I replicanti di Blade Runner e Christopher Nolan

19 condivisioni 1 commento

Condividi

Quando fu annunciato Blade Runner 2049, sequel del cult di fantascienza anni '80 di Ridley Scott, alcuni rumor attribuirono a Christopher Nolan la regia del film. Il motivo? Il regista britannico è un fan accanito dell'originale. Si vocifera addirittura che abbia visto la pellicola con Harrison Ford almeno 100 volte! Di più, Nolan da ragazzo era solito osservare il poster di Blade Runner dal letto della sua cameretta.

Una tale venerazione per un must sci-fi come il film di Scott spiega perché i bookmaker avessero puntato sull'autore della trilogia de Il Cavaliere Oscuro per la regia di uno dei sequel più ambiziosi di sempre. Tornato sulla vicenda in occasione di un'intervista rilasciata al Los Angeles Times, Nolan ha chiarito perché ha scelto di affrontare un dramma ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale - ovvero Dunkirk - piuttosto che dedicarsi ad un future noir come Blade Runner 2049, poi diretto da Denis Villeneuve.

Il Mito? Meglio lasciarlo su un piedistallo

Ci sono molti film che sono su un piedistallo irraggiungibile e rifarli oppure proseguire la loro storyline risulterebbe assai complicato. Devo trovare sempre un modo per aggirare le cose. Per questo, un film come Interstellar, come direbbe il pubblico, riesce a dialogare con 2001: Odissea nello Spazio. Devi trovare un modo originale per farlo.

Nolan ha poi speso parole di grande ammirazione per il lavoro svolto da Villeneuve con Blade Runner 2049:

Blade Runner 2049 è davvero piacevole. Adoro Denis [Villeneuve, il regista n.d.R.]. Ha affrontato con coraggio quella che lui stesso ha definito una missione suicida e ne è venuto fuori un gran film che ho ammirato. Ha fatto un ottimo lavoro. Lui e la sua crew sono da ammirare.

Ryan Gosling cammina per la Los Angeles del futuro

Pur essendo stato elogiato da buona parte della critica (compresi noi di MondoFox che lo abbiamo inserito tra i migliori film del 2017), il film con Harrison Ford e Ryan Gosling non ha ottenuto gli incassi sperati.

Ciò nonostante, il regista Ridley Scott ha rivelato di avere in mente un terzo capitolo del franchise e di volerlo naturalmente dirigere.

Un fatto è certo: difficilmente vedremo Chris Nolan dietro la macchina da presa di un Blade Runner. Dopo aver visto Dunkirk (e soprattutto Inception e Interstellar), sareste curiosi di vederlo alle prese con detective e replicanti?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.