FoxCrime  

Il mio Gianni Versace: il ricordo di Alba Parietti

di -

Abbiamo incontrato Alba Parietti per ricordare Gianni Versace, e con lei abbiamo parlato di femminilità, di genialità e del fermento creativo che negli anni '80 e '90 si agitava intorno alla moda italiana

1k condivisioni 3 commenti

Condividi

Se c'è uno stilista che ha saputo portare all'ennesima potenza l'essenza stessa della femminilità, questo è stato Gianni Versace. Ogni sua creazione sartoriale era parte di una visione artistica, e le donne che avevano il privilegio di indossare i suoi abiti-scultura erano le sue Muse. Tra queste, Alba Parietti

Il nostro viaggio nel ricordo di Gianni Versace in occasione dell'arrivo di American Crime Story ci ha condotti a casa di Alba, e con lei abbiamo potuto esplorare uno degli aspetti più affascinanti dello stile Versace e dello stesso Gianni: la seduzione e il suo rapporto con la femminilità.

La sua moda volgare? Ma scherziamo? Tutto ciò che Gianni Versace creava era incredibilmente sexy, e nello stesso tempo pura avanguardia artistica

Per Alba Parietti ogni suo abito era parte di una "visione onirica", di un concept che si completava e andava in scena nel momento in cui l'abito veniva indossato da una delle sue Top Model. E' per questo che Gianni sceglieva con cura sia le sue modelle che le celebrity che dovevano indossare la sua moda nelle occasioni pubbliche.

Un abito di Gianni Versace poteva proiettarti nell'immaginario collettivo, la tua immagine diventava ad un tratto iconica.

Basti pensare all'abito con le spille da balia che indossò Elizabeth Hurley alla premiere di Quattro Matrimoni e un Funerale, all'abito lungo in nero di Lady Diana dopo la rottura con Carlo, o all'abito bianco indossato da Madonna sulla copertina dell'album Something to Remember. Basti pensare alle uscite in passerella di Naomi Campbell, graffiante e ipnotica sulla passerella Versace come nessun'altra Top Model prima.

Come Ornella Vanoni, anche Alba Parietti fu una sua "vittima del metallo". In occasione della presentazione dei Telegatti del 1994, Alba Parietti ebbe il privilegio di indossare gli incredibili abiti di Gianni realizzati in cotta di maglia, una delle numerose invenzioni dello stilista che conferiva agli abiti un voluttuoso fascino.

Alba Parietti e Gianni Versace in una foto che li ritrae insieme

Di Gianni, Alba Parietti conserva il ricordo di un uomo "naturalmente generoso", capace di accogliere gli altri nella propria vita con affetto e cortesia. La sua morte improvvisa ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti coloro che hanno avuto l'onore di conoscerlo.

Non credo ci sia qualcuno così rimpianto come Gianni

Il suo assassinio e i giorni a seguire verranno narrati nella Serie TV The Assassination of Gianni Versace di Ryan Murphy, in onda da venerdì 19 gennaio alle 21.05 in esclusiva su FoxCrime.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.