FOX

Game of Thrones: HBO torna a parlare dell'ultima stagione e degli spin-off

di -

Il presidente di HBO, Casey Bloys, ha voluto parlare dell'ultima, attesissima stagione di Game of Thrones e ci aggiornato i fan sullo sviluppo dei suoi spin-off/prequel.

Cersei si accorge che l'inverno è arrivato

12 condivisioni 4 commenti 0 stelle

Share

La notizia che l'ottava stagione di Game of Thrones arriverà solo nel 2019 ha completamente catturato l'attenzione dei suoi fan. I più fortunati potrebbero ingannare l'attesa passando qualche giorno nello splendido hotel a tema realizzato tra i ghiacci della Finlandia.

Per tutti gli altri non resta alto da fare che concentrarsi sulle recenti dichiarazioni che il presidente di HBO, Casey Bloys, ha voluto rilasciare a Deadline e a TVLine in merito agli ultimi sei episodi dello show e agli spin-off della serie basata sui romanzi di George Martin che erano stati annunciati qualche tempo fa.

L'ultima stagione di Game of Thrones sarà un evento davvero speciale, la degna conclusione del più grande show di tutti i tempi.

Proseguendo, Bloys cerca di chiarire il motivo che ci terrà lontani dai Sette Regni per un anno intero. A quanto pare la produzione della stagione finale è stata più complessa delle precedenti e richiederà molto più tempo per essere portata a termine.

Assisteremo a numerose battaglie davvero imponenti e verranno introdotti degli effetti speciali sempre più elaborati, qualcosa di mai visto prima d'ora nello show. Abbiamo voluto girare tutto in maniera lineare e questo richiede molto più tempo.

Altra tegola: gli spin-off di Game of Thrones non arriveranno presto

Passando all'argomento spin-off, le sue parole, in perfetto stile Game of Thrones, spengono immediatamente qualunque speranza e chiariscono inequivocabilmente che dovranno passare almeno 2 anni prima di vederli debuttare sul piccolo schermo.

Non c'è alcuna possibilità, in nessuno scenario possibile che uno qualsiasi degli spin-off di Game of Thrones arrivi in TV prima di un anno dalla conclusione dell'ultima stagione.

Mancava solo che aggiungesse "Dracarys" alla fine del suo discorso e avremmo capito come si siano sentite le vittime cadute al cospetto dei draghi di Daenerys prima di bruciare tra le fiamme.

Il fuoco dei draghi in Game of Thrones
Dracarys, basta la parola

Forse è proprio per questo che il buon Casey decide di darci una calda coperta che ci dovremo far bastare per il lunghissimo inverno che ci attende.

Nessuno dei personaggi principali sarà tra i protagonisti di questi prequel ma avremo a che fare con dei lignaggi molto familiari. Verranno esplorate diverse epoche del mondo creato da George Martin. Per ora posso solo dirvi che sono molto contento di quello che ho visto.

Quindi sembra che avremo a che fare con dei prequel che si focalizzeranno su alcune delle casate più note di Westeros. Non ci resta che attendere pazientemente ciò che HBO ha in serbo per noi.

Gli sceneggiatori dei prequel di Game of Thrones dietro al Trono di SpadeIGN
Max Borenstein, Jane Goldman, Brian Helgeland e Carly Wray gli sceneggiatori degli spin-off di Game of Thrones

E voi cosa ne dite? A chi vorreste che venissero dedicati gli spin-off di Game of Thrones?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.