FOX

Mark Wahlberg: il pay-gap e il problema dei reshoot di Tutti i Soldi del Mondo

di -

Tutti i Soldi del Mondo continua a essere al centro delle polemiche. Questa volta il problema è il compenso di Mark Wahlberg e il pay-gap con Michelle Williams.

Mark Wahlberg

4 condivisioni 9 commenti

Condividi

Tutti i Soldi del Mondo scatena una feroce polemica sui compensi degli attori. A provocare lo scandalo sono state le rivelazioni di Usa Today, che fa riferimento a una fonte anonima interna alla produzione. Insomma, la gola profonda sarebbe un insider che, per ovvie ragioni, non può rivelare la sua identità. 

La polemica sembra per certi versi ricalcare la trama del film, basato sulla vera storia del rapimento del nipote del magnate Jean Paul Getty. Nella pellicola, si raccontano le estenuanti trattative per il pagamento del riscatto tra la madre e il nonno del rapito. Il magnate, infatti, era decisamente poco disposto a pagare per salvare la vita del nipote. Nella realtà, Mark Wahlberg si sarebbe dimostrato poco disposto a salvare il film senza riceverne in cambio un proprio tornaconto personale. 

Per spiegarvi cosa è successo dobbiamo fare un passo indietro. Il ruolo di Jean Paul Getty era stato affidato a Kevin Spacey, costretto a lasciare il film dopo lo scandalo da cui è stato travolto. La produzione ha sostituito Spacey con l'attore Christopher Plummer e ha previsto 9 giorni di riprese supplementari per rigirare tutte le scene con Getty senior. Le riprese sono costate 10 milioni di euro, una cifra abbastanza contenuta grazie al fatto che sia Ridley Scott sia Michelle Williams non hanno ricevuto pagamenti extra. 

Mark Wahlberg e Michelle Williams, fotografati insieme alla prima di Tutti i Soldi del Mondo

Non tutti i componenti del cast, però, hanno avuto lo stesso atteggiamento consenziente. Secondo Usa Today, Mark Wahlberg avrebbe posto il veto all'ingresso nel film di Christopher Plummer fino a quando la produzione non avesse accettato le sue richieste economiche inerenti alle nuove riprese. Sembra, infatti, che nel suo contratto non fossero inclusi eventuali reshoot. La sua agenzia quindi ha potuto intavolare delle trattative per stabilire la tariffa.

A differenza di Wahlberg, Michelle Williams si è dimostrata pronta a lavorare senza pretendere nulla, anche perché il suo contratto includeva già i reshoot. In buona sostanza, Mark Wahlberg sarebbe stato pagato 1,5 milioni di dollari per le nuove riprese, mentre Michelle Williams avrebbe ricevuto 80 dollari al giorno per una cifra totale inferiore a mille dollari. 

La cosa singolare è che entrambi gli attori sono rappresentati dalla stessa agenzia, che avrebbe di fatto favorito il notevole pay-gap. La differenza tra le due paghe ha riacceso una vecchia polemica tra le star di Hollywood e attrici come Jessica Chastain hanno dimostrato pubblicamente il proprio disappunto.

Il tema della differenza tra le paghe di attori e attrici è molto sentito in America, tant'è vero che Emma Stone, Meryl Streep, Jennifer Lopez, Jennifer Lawrence e tante altre si sono già battute per il raggiungimento della pay equity.

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.