FOX

[Spoiler!]

The Handmaid's Tale: il teaser trailer della seconda stagione

di -

La pluri-premiata serie di The Handmaid's Tale è in arrivo con una seconda stagione di ben 13 episodi. Quale destino aspetta Difred e le altre le Ancelle di Gilead dopo aver rifiutato l'esecuzione di Didaniel?

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Hulu ha rilasciato un nuovo teaser trailer di The Handmaid's Tale, presto in arrivo con una seconda stagione.

L'acclamata serie tratta dall'omonimo romanzo di Margaret Atwood (in Italia pubblicato con il titolo Il Racconto dell'Ancella) tornerà in streaming il prossimo 25 aprile (almeno negli USA, in Italia la data è ancora da definire) con ben 13 nuovi episodi, pubblicati ogni mercoledì.

Nuove immagini agghiaccianti (tra cui una Difred imbavagliata e una mano misteriosa che impugna un martello come se fosse l'arma di un delitto) si nascondono nel teaser trailer che trovate all'inizio di questo articolo. La storia diventa ancora più interessante.

Il volto di Difred (Elisabeth Moss), protagonista della serie HuluHDHulu

Secondo quanto scrive Deadline, la nuova stagione si concentrerà di più sulla nuova gravidanza di Difred (Offred nella versione originale), intenzionata a preservare il futuro del suo bambino dagli orrori di Gilead.

Che The Handmaid's Tale avrebbe avuto una seconda stagione era già noto. Come aveva spiegato Elisabeth Moss, protagonista della serie, nelle dichiarazioni precedentemente rilasciate a The Hollywood Reporter, gli autori avevano intenzionalmente chiuso la prima stagione con un finale aperto:

Non volevamo esplorare tutto [il romanzo della Atwood, n.d.r.] in un'unica stagione. Nella prima molti aspetti [della storia, n.d.r.] sono stati lasciati fuori per avere più tempo di esplorarne altri.

Tutto quello che non è stato detto nella prima stagione potrebbe quindi trovare posto nei 13 episodi in arrivo.

Il cast della serie comprende Elisabeth Moss, Joseph Fiennes, Yvonne Strahovski, Ann Dowd, Madeline Brewer, Amanda Brugel, O-T Fagbenle, Max Minghella, Samira Wiley e Alexis Bledel.

Joseph Fiennes ed Elisabeth Moss in una scena della serieHDHulu

La serie The Handmaid's Tale

Basata su un classico della letteratura femminista, la serie The Handmaid's Tale è ambientata in un futuro distopico nell'immaginario stato di Gilead.

Un precedente colpo di stato ha infatti portato gli ex Stati Uniti d'America sotto un nuovo regime totalitario di chiara ispirazione maschilista. Qui le donne fertili, ribattezzate Ancelle, vengono affidate periodicamente ai Comandanti, uomini che ricoprono cariche importanti nel regno di Gilead, e trattate alla stregua di concubine. Queste ultime subiscono infatti stupri legalizzati allo scopo di dare alla luce bambini alle Mogli infertili dei Comandanti.

Il finale della prima stagione di The Handmaid's Tale

Attenzione! Possibili spoiler!

Nel finale della prima stagione avevamo visto Difred avviarsi verso un nuovo destino incerto.

Dopo aver impedito all'amica Diwarren/Didaniel di saltare da un ponte insieme al bambino avuto dal suo primo Comandante, Difred veniva chiamata a raccolta insieme alle altre Ancelle. Per aver messo in pericolo un bambino, uno dei reati considerati più ignobili, Didaniel era stata condannata alla lapidazione.

Le Ancelle lasciano il luogo dell'esecuzione di Didaniel, salvata in extremisDailymotion

Secondo la sentenza pronunciata da Zia Lydia, l'esecuzione sarebbe dovuta avvenire proprio per mano delle altre Ancelle. Ma ciascuna di queste si era poi rifiutata di scagliare la propria pietra e l'esecuzione non aveva più avuto luogo. Tuttavia, Zia Lydia le avvertiva che questo rifiuto non sarebbe stato privo di conseguenze.

La prima stagione terminava quindi con Difred che veniva prelevata dalla casa del Comandante Waterford e trasferita verso un luogo misterioso.

Cosa accadrà adesso a Difred? Quale sarà la sua punizione? Riuscirà ad evadere da Gilead e a riunirsi al suo compagno Luke? Le risposte arriveranno presto.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.