FoxComedy

Trova il tuo doppione al museo, grazie a Google

di -

Successo inaspettato per l’app Google Arts & Culture, che nell’ultimo aggiornamento ti permette di trovare il tuo "gemello" nel mondo dell’arte. Ecco come funziona.

Due utenti Twitter hanno condiviso i risultati ottenuti dall'app Google Arts & Culture

0 condivisioni 0 commenti

Share

Grazie a un piccolo aggiornamento, l’applicazione gratuita Google Arts & Culture è diventata la più scaricata nell’ultima settimana negli Stati Uniti. Disponibile già dal 2016, l’app ha aggiunto una nuova funzione che ha letteralmente conquistato gli americani e ora, tramite passaparola via social network, è pronta a conquistare anche il mercato europeo.

Google Arts & Culture, promosso dall’Istituto Culturale di Google, è una piattaforma nata con l’intento di promuovere ai suoi utenti l’arte e la cultura che viene esposta nei 1200 musei, gallerie e monumenti storici di più di 70 paesi che hanno stretto un accordo con il colosso di Mountain View.

La nuova funzione, Match Me Up, permette ora di trovare il proprio gemello nel mondo dell’arte tramite il caricamento di un selfie. Dopo pochi secondi dal riconoscimento facciale dello scatto, infatti, l’app mostra un mosaico che mette a paragone il volto dell’utente con quello di un personaggio presente in un celebre dipinto, accompagnato da una percentuale di “somiglianza”.

Il nuovo software dell’app utilizza la tecnologia di visione artificiale per trovare somiglianze tra foto e opere d'arte condivise dai principali musei, gallerie e istituzioni del mondo. L’unica pecca della nuova funzione è che bisogna scattare un selfie istantaneo, visto che al momento non è possibile accedere alla Galleria Foto del proprio smartphone.

L'App Google Arts & Culture è disponibile per tutti i dispositivi che presentano il sistema operativo Android e iOS, ma Match Me Up al momento è disponibile soltanto per gli Stati Uniti.

Dopo il grande successo ottenuto in pochi giorni, non è da escludere il debutto della nuova funzione anche in Europa con uno dei prossimi aggiornamenti dell'applicazione. 

Quindi non ci resta che attendere l'aggiornamento dell'app prima di invadere i social network con il nostro gemello del mondo dell'arte, con la speranza che il risultato finale non deluda le nostre aspettative.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.