FOX

Hellboy: David Harbour svela nuovi dettagli e Mike Mignola mostra il primo disegno del Diavolo Rosso

di -

David Harbour non riesce a trattenere l'entusiamo per Hellboy e ha svelato nuovi dettagli sul film. Intanto, Mike Mignola ha condiviso con i fan il primo disegno del Diavolo Rosso.

David Harbour e il suo Hellboy

116 condivisioni 0 commenti

Condividi

Intorno al reboot di Hellboy si agitano sentimenti contrastanti. Da un lato, l'idea di un film senza Ron Perlman e Guillermo del Toro ha lasciato diversi fan con l'amaro in bocca. Ma dall'altro, la possibilità di (ri)vedere il Diavolo Rosso sul grande schermo è motivo di grande entusiasmo per i lettori dei fumetti di Mike Mignola.

E a essere in fibrillazione non sono solo gli appassionati delle storie del detective del Bureau for Paranormal Research and Defense (BPRD), ma anche il suo nuovo interprete: David Harbour.

Lo sceriffo Hopper di Stranger Things ha già condiviso con i fan diverse informazioni sulla pellicola di Neil Marshall e in un'intervista a Collider ha aggiunto nuovi dettagli.

Hellboy: azione, Shakespeare e la cattivissima Milla Jovovich

Uno degli argomenti su cui David torna più spesso con ironia è il grande sforzo fisico che ha dovuto affrontare per interpretare Hellboy. Anche in questa occasione, l'attore ha ribadito la difficoltà a calarsi nei panni del Diavolo Rosso (materialmente, con estenuanti sessioni di trucco) e a realizzare le tantissime scene di azione previste dalla sceneggiatura:

È il film più difficile che abbia mai girato, in primo luogo per il gran numero di stunt. È un film pieno di azione. Naturalmente, anche la trama è molto importante e non mancano le scene grandiose. Ma soprattutto, c'è tanta azione. Per tutto il tempo, corro, salto, combatto e ricomincio da capo. È pazzesco. Ho 42 anni e il fatto che nessuno mi abbia chiesto di fare una cosa simile quando ne avevo 20 è un insulto. Perché ho dovuto diventare un super mostro a 40 anni? Le mie ossa non sono le stesse di allora!

Ma stavolta, David è andato oltre e ha regalato ai fan una piccola anteprima su come sarà la pellicola:

È stato molto difficile, ma anche entusiasmante, perché ho potuto costruire da zero la mitologia [di Hellboy, n.d.r.] e giocare con questa grande gamma di streghe, giganti e demoni.

Non solo. L'attore si è spinto a fare un paragone con l'opera di William Shakespeare:

Per me [Hellboy, n.d.r.] è molto shakespeariano. Sono cresciuto recitando Shakespeare nelle compagnie locali e quando Amleto vede il fantasma di suo padre, c'è qualcosa che al cinema non si trova più. Raramente un film indipendente genera pathos quando qualcuno vede un fantasma. Questa è una pellicola dove potete trovare un'intera gamma di demoni, fantasmi e mostri e pensare che sia semplicemente epico.

David Harbour è HellboyHDMillennium Films/Dark Horse Entertainment
David Harbour nei... muscolosi e molto rossi panni di Hellboy

David ha spiegato che a entusiasmarlo è la natura conflittuale del Diavolo Rosso, che per certi versi lo rende simile al personaggio dello sceriffo Hopper:

[Hellboy, n.d.r.] è mezzo uomo e mezzo demone e si ritrova catapultato in un mondo dove combatte per gli uomini contro i mostri. Eppure, lui stesso in parte è un mostro. C'è un significato profondo molto interessante che riguarda un ragazzo che si è perso e non sa chi è e lotta con questa condizione. È un concetto che portiamo in scena nel film e per me è qualcosa di davvero emozionante da interpretare. C'è umorismo, c'è azione e poi c'è questa profonda, personalissima condizione di sentirsi un emarginato o qualcuno che ha preso una decisione sbagliata e non sa come cambiare le cose.

Naturalmente, il detective del BPRD dovrà combattere non solo con i demoni nella sua testa... ma anche con altri molto reali e molto pericolosi. 

In particolare, dovrà vedersela con la cattivissima villain interpretata da Milla Jovovich, per la quale la star di Stranger Things ha speso parole di enorme stima:

È una dannatamente in gamba. Ho guardato alcuni dei suoi girati preparatori e ho pensato: 'Caspita, lei sì che sa stare davanti a una macchina da presa!'. Ci sono persone che dialogano con la telecamera: io non sono tra loro. Ha fatto alcune cose che mi hanno lasciato di sasso e ho pensato: 'Wow, è incredibilmente sexy, eccitante, potente e folle! Non so come ci riesca. È stupefacente'.

Mike Mignola e il primo disegno di Hellboy

In attesa dell'uscita del film di Neil Marshall nelle sale USA l'11 gennaio 2019, Mike Mignola ha regalato ai fan una vera e propria chicca. Il "papà" di Hellboy ha condiviso sul proprio account Twitter il primo disegno del Diavolo Rosso.

La tavola è in bianco e nero e mostra una versione piuttosto diversa da quella che i fan hanno imparato a conoscere e amare del celebre detective del Bureau for Paranormal Research and Defense.

Per prima cosa, Hellboy non indossa il suo caratteristico trench al ginocchio e non ha la Mano Destra del Destino. Ma in generale, tutto l'aspetto è differente.

Il Diavolo Rosso è molto più diabolico (per dirla alla David Harbour, è un terzo uomo e due terzi demone), ha un torace più ampio, due paia di corna (contro l'unico attuale) ed è in compagnia di diversi animali. Sulla schiena è appollaiato un avvoltoio e alla cintura porta appesi un pesce e un granchio.

In realtà, la tavola non è una novità assoluta. Almeno, per i fan più assidui. Mike Mignola ha incluso il disegno nella raccolta Hellboy Library Edition: Volume 1.

Ma per tutti coloro che non hanno il libro, è senza dubbio un regalo prezioso... e una dimostrazione che a volte i grandi cambiamenti sono la chiave del successo.

Chissà se con il suo tweet il fumettista ha voluto mandare un messaggio agli appassionati del Diavolo Rosso, invitandoli a non avere paura né pregiudizi sul nuovo film con David Harbour?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.