FOX

Hellboy: David Harbour svela nuovi dettagli e Mike Mignola mostra il primo disegno del Diavolo Rosso

di -

David Harbour non riesce a trattenere l'entusiamo per Hellboy e ha svelato nuovi dettagli sul film. Intanto, Mike Mignola ha condiviso con i fan il primo disegno del Diavolo Rosso.

David Harbour e il suo Hellboy

116 condivisioni 0 commenti

Share

Intorno al reboot di Hellboy si agitano sentimenti contrastanti. Da un lato, l'idea di un film senza Ron Perlman e Guillermo del Toro ha lasciato diversi fan con l'amaro in bocca. Ma dall'altro, la possibilità di (ri)vedere il Diavolo Rosso sul grande schermo è motivo di grande entusiasmo per i lettori dei fumetti di Mike Mignola.

E a essere in fibrillazione non sono solo gli appassionati delle storie del detective del Bureau for Paranormal Research and Defense (BPRD), ma anche il suo nuovo interprete: David Harbour.

Lo sceriffo Hopper di Stranger Things ha già condiviso con i fan diverse informazioni sulla pellicola di Neil Marshall e in un'intervista a Collider ha aggiunto nuovi dettagli.

Hellboy: azione, Shakespeare e la cattivissima Milla Jovovich

Uno degli argomenti su cui David torna più spesso con ironia è il grande sforzo fisico che ha dovuto affrontare per interpretare Hellboy. Anche in questa occasione, l'attore ha ribadito la difficoltà a calarsi nei panni del Diavolo Rosso (materialmente, con estenuanti sessioni di trucco) e a realizzare le tantissime scene di azione previste dalla sceneggiatura:

È il film più difficile che abbia mai girato, in primo luogo per il gran numero di stunt. È un film pieno di azione. Naturalmente, anche la trama è molto importante e non mancano le scene grandiose. Ma soprattutto, c'è tanta azione. Per tutto il tempo, corro, salto, combatto e ricomincio da capo. È pazzesco. Ho 42 anni e il fatto che nessuno mi abbia chiesto di fare una cosa simile quando ne avevo 20 è un insulto. Perché ho dovuto diventare un super mostro a 40 anni? Le mie ossa non sono le stesse di allora!

Ma stavolta, David è andato oltre e ha regalato ai fan una piccola anteprima su come sarà la pellicola:

È stato molto difficile, ma anche entusiasmante, perché ho potuto costruire da zero la mitologia [di Hellboy, n.d.r.] e giocare con questa grande gamma di streghe, giganti e demoni.

Non solo. L'attore si è spinto a fare un paragone con l'opera di William Shakespeare:

Per me [Hellboy, n.d.r.] è molto shakespeariano. Sono cresciuto recitando Shakespeare nelle compagnie locali e quando Amleto vede il fantasma di suo padre, c'è qualcosa che al cinema non si trova più. Raramente un film indipendente genera pathos quando qualcuno vede un fantasma. Questa è una pellicola dove potete trovare un'intera gamma di demoni, fantasmi e mostri e pensare che sia semplicemente epico.

David Harbour è HellboyHDMillennium Films/Dark Horse Entertainment
David Harbour nei... muscolosi e molto rossi panni di Hellboy

David ha spiegato che a entusiasmarlo è la natura conflittuale del Diavolo Rosso, che per certi versi lo rende simile al personaggio dello sceriffo Hopper:

[Hellboy, n.d.r.] è mezzo uomo e mezzo demone e si ritrova catapultato in un mondo dove combatte per gli uomini contro i mostri. Eppure, lui stesso in parte è un mostro. C'è un significato profondo molto interessante che riguarda un ragazzo che si è perso e non sa chi è e lotta con questa condizione. È un concetto che portiamo in scena nel film e per me è qualcosa di davvero emozionante da interpretare. C'è umorismo, c'è azione e poi c'è questa profonda, personalissima condizione di sentirsi un emarginato o qualcuno che ha preso una decisione sbagliata e non sa come cambiare le cose.

Naturalmente, il detective del BPRD dovrà combattere non solo con i demoni nella sua testa... ma anche con altri molto reali e molto pericolosi. 

In particolare, dovrà vedersela con la cattivissima villain interpretata da Milla Jovovich, per la quale la star di Stranger Things ha speso parole di enorme stima:

È una dannatamente in gamba. Ho guardato alcuni dei suoi girati preparatori e ho pensato: 'Caspita, lei sì che sa stare davanti a una macchina da presa!'. Ci sono persone che dialogano con la telecamera: io non sono tra loro. Ha fatto alcune cose che mi hanno lasciato di sasso e ho pensato: 'Wow, è incredibilmente sexy, eccitante, potente e folle! Non so come ci riesca. È stupefacente'.

Mike Mignola e il primo disegno di Hellboy

In attesa dell'uscita del film di Neil Marshall nelle sale USA l'11 gennaio 2019, Mike Mignola ha regalato ai fan una vera e propria chicca. Il "papà" di Hellboy ha condiviso sul proprio account Twitter il primo disegno del Diavolo Rosso.

La tavola è in bianco e nero e mostra una versione piuttosto diversa da quella che i fan hanno imparato a conoscere e amare del celebre detective del Bureau for Paranormal Research and Defense.

Per prima cosa, Hellboy non indossa il suo caratteristico trench al ginocchio e non ha la Mano Destra del Destino. Ma in generale, tutto l'aspetto è differente.

Il Diavolo Rosso è molto più diabolico (per dirla alla David Harbour, è un terzo uomo e due terzi demone), ha un torace più ampio, due paia di corna (contro l'unico attuale) ed è in compagnia di diversi animali. Sulla schiena è appollaiato un avvoltoio e alla cintura porta appesi un pesce e un granchio.

In realtà, la tavola non è una novità assoluta. Almeno, per i fan più assidui. Mike Mignola ha incluso il disegno nella raccolta Hellboy Library Edition: Volume 1.

Ma per tutti coloro che non hanno il libro, è senza dubbio un regalo prezioso... e una dimostrazione che a volte i grandi cambiamenti sono la chiave del successo.

Chissà se con il suo tweet il fumettista ha voluto mandare un messaggio agli appassionati del Diavolo Rosso, invitandoli a non avere paura né pregiudizi sul nuovo film con David Harbour?

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.