FOX

Indiana Jones 5 potrebbe essere il prossimo film di Steven Spielberg

di -

Dopo The Post e Ready Player One, potrebbe essere finalmente il momento di Indiana Jones 5. Il film dovrebbe essere la prossima fatica di Steven Spielberg.

Indiana Jones in azione con la celebre frusta

325 condivisioni 20 commenti

Condividi

Steven Spielberg si candida a essere uno dei grandi protagonisti del 2018. The Post è una delle pellicole più attese dell'anno (in Italia arriverà in sala l'1 febbraio) e le prime immagini di Ready Player One (la cui uscita nei cinema nazionali è fissata il 29 marzo) hanno mandato in fibrillazione i lettori del romanzo di Ernest Cline. Ma il regista guarda già avanti.

Il vincitore di 4 Oscar è al lavoro su nuovi progetti e sembra proprio che tra i titoli in programma ce ne sia uno che i fan attendono da tempo: Indiana Jones 5. Come riporta Deadline, il quinto capitolo della saga del celebre archeologo sarebbe il prossimo film nell'agenda di Spielberg.

Indiana Jones e gli altri progetti

Le voci su una nuova avventura di "Indy" si rincorrono da diverso tempo, per l'esattezza da quando Disney ha acquisito i diritti del personaggio da Paramount Pictures nel 2013. Da allora le speculazioni non sono mancate e nel 2015 è emerso che la casa di produzione di Topolino avrebbe messo gli occhi su Chris Pratt per rilanciare il franchise.

Del resto, alla (ipotetica) data di uscita del film, fissata il 10 luglio 2020, Harrison Ford avrebbe 78 anni. Non pochi per il personaggio tutto azione di Indiana Jones.

Tuttavia, questo non significa che l'attore non sarà della partita. Anzi. Quando hanno iniziato a circolare i rumor su un probabile episodio 5 della saga, Spielberg ha escluso categoricamente l'ipotesi di realizzarlo senza il suo interprete storico. In una intervista del 2015 rilasciata a Screen Daily, il regista ha detto:

Penso che nessuno possa rimpiazzare Harrison Ford nei panni di Indy e non credo che accadrà mai. Di sicuro, non è mia intenzione affidare il ruolo a un altro attore, allo stesso modo in cui diversi interpreti si sono succeduti nella parte di Spider-Man o Batman. C'è solo un attore che può essere Indiana Jones ed è Harrison Ford.

La conferma definitiva (se ancora ce ne fosse stato bisogno) della presenza dell'attore è arrivata a settembre 2017. A darla è stata lo sceneggiatore del film, David Koepp, che ha tolto ogni dubbio con una dichiarazione inequivocabile a Entertainment Weekly:

Posso dire con assoluta certezza che Harrison Ford sarà Indiana Jones.

Alla luce di ciò e come ampiamente ipotizzato dai fan, è probabile che Chris Pratt sia destinato a raccogliere il testimone da Harrison Ford. In che modo, è tutto da vedere. Così come resta da verificare se effettivamente la star di Guardiani della Galassia farà parte del film.

Di sicuro, nel prossimo capitolo del franchise non ci sarà Shia LaBeouf. Il giovane attore ha interpretato Mutt Williams aka Henry Jones III in Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo, ma non riprenderà il ruolo nella nuova pellicola.

Non solo. Steven Spielberg ha anche promesso ai fan che "Indy" non morirà.

Il poster di Indiana Jones e il Regno del Teschio di CristalloHDParamount Pictures/Walt Disney Company
Il poster di Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo con Shia LaBeouf

Ma Indiana Jones non è l'unico progetto che il regista vincitore di due Oscar per Schindler's List ha in serbo.

Secondo Deadline, nell'agenda di Spielberg ci sarebbe anche un nuovo adattamento per il grande schermo di West Side Story, il musical scritto nel 1957 da Arthur Laurents e trasformato in un pluripremiato film da Jerome Robbins e Robert Wise nel 1961. A quanto pare, il "papà" di E.T. sarebbe al lavoro sulla sceneggiatura con un suo storico collaboratore, Tony Kushner.

D'altra parte, il sito scrive che se Spielberg dovesse imbattersi in una storia particolarmente interessante (come nel caso di The Post), potrebbe mutare i suoi impegni e dare priorità a quest'ultima.

Invece, sembra temporaneamente in stand by l'adattamento del libro The Kidnapping of Edgardo Mortara di David Kertzer, che racconta la vicenda di un bambino di origine ebraica rapito dalle autorità clericali ed educato a vivere come un cattolico nell'Italia del XIX secolo.

Ready Player One: le ultime novità

In attesa di nuovi sviluppi su Indiana Jones 5, i fan di Steven Spielberg si possono "consolare" con alcune elettrizzanti novità su Ready Player One.

Warner Bros. ha pubblicato sull'account Twitter ufficiale del film un video contente alcune considerazioni del regista e di Ernest Cline, oltre a nuove immagini della pellicola:

Cline ha dichiarato che non avrebbe mai potuto scrivere il suo romanzo, se non fosse cresciuto "con una dieta a base di film di Spielberg" e ha detto che lavorare con lui è stato "un sogno che si avvera".

Da parte sua, il regista ha dichiarato di condividere la visione distopica del futuro dell'autore di Ready Player One e ha dichiarato di avere fatto del suo meglio per portarla sullo schermo nel modo più corretto possibile:

Sono stato molto attento, con la stretta collaborazione di Ernie, a trovare la narrazione cinematografica all'interno di quella fitta foresta che è la sua profonda immaginazione. [...] Ernest Cline è un vero visionario e secondo me ha visto il futuro prima che noi potessimo anche solo immaginarlo.

Ad aumentare l'hype degli appassionati è arrivato pure un nuovo teaser trailer:

E anche stavolta, la sfida è trovare tutti i riferimenti e le easter egg.

Siete pronti?

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.