FOX

Resident Evil 2 compie 20 anni: le ultime novità sul remake in uscita

di -

A 20 anni dall'uscita dell'originale Resident Evil 2, Capcom dissemina indizi sui social network legati all'attesissimo remake. E i gamer hanno di nuovo paura!

Leon e Claire posano in un artwork dell'originale Resident Evil 2

1k condivisioni 96 commenti

Condividi

Il 21 gennaio del 1998 uno dei videogame più amati di sempre apparve per la prima volta sugli scaffali.

20 anni - e un giorno - fa, Resident Evil 2 debuttò infatti nei negozi del Nord America, per poi tingere di orrore e azione quelli giapponesi il 29 dello stesso mese e approdare solo l'8 maggio nel Vecchio Continente. Il resto è storia, per quello che è considerato dal grande pubblico non solo il capitolo più immersivo e convincente del franchise, ma anche uno dei più illustri esponenti del genere survival horror

Il logo ufficiale del secondo Resident Evil HDCapcom
Sono passati 20 anni dall'uscita di Resident Evil 2

Con la loro ''seconda volta'' a schermo, gli zombie di casa Capcom riuscirono a proiettare Biohazard nello scintillante Olimpo del gaming, dando rapidamente il via alla produzione seriale del brand, alla sua trasformazione e a tutta una sfilza di produzioni transmediali più o meno riuscite. Così come a quelle polemiche tanto care agli educatori e alle associazioni di ansiosi genitori.

Senza poi dimenticare il contributo che Resident Evil 2 diede alla definitiva ascesa della prima PlayStation, che ospitava sui suoi circuiti a 32-bit le disavventure post-apocalittiche di Leon e Claire. 

Tutto l'orrore di Resident Evil 2

I meriti del secondo Resident Evil sono tanti. Tantissimi a dire il vero.

Una storia coinvolgente e carica di colpi di scena si sposava, 20 anni fa, ad un gameplay carico di tensione, esplorazione ed enigmi, arricchito da combattimenti sì ''legnosi'', ma capaci di mantenere altissimo il livello d'ansia e paura di ogni gamer. Anche di quelli più smaliziati. 

Ettari di carne affamata rantolavano in una Raccoon City ormai trasformata dall'epidemia, con i due protagonisti in lotta per la sopravvivenza. 

A due mesi dalle vicende del primo capitolo, Resident Evil 2 ci portava proprio nel cuore della cittadina del mid-west americano - e successivamente in quello dei laboratori Umbrella -, permettendoci di scegliere il nostro eroe tra Leon S. Kennedy, un poliziotto fresco d'accademia al suo primo giorno di lavoro, e Claire Redfield, giovane motociclista sorella di Chris, già conosciuto dai fan nel titolo originale. 

Due storie che viaggiano parallele e s'intrecciano tra loro e a quelle di diversi comprimari - dalla piccola Sherry Birkin alla letale e seducente Ada Wong -, e che allo stato attuale rimangono incastonate nella leggenda. 

Ritorno a Raccoon City

E se è vero che Resident Evil 2 rimane una perla imperdibile anche nel 2018, è naturale capire perché i fan più accaniti e i semplici estimatori attendano con ansia le prime informazioni sul remake, i cui lavori sono stati confermati dalla stessa casa di produzione con sede ad Osaka. 

Affamati di dettagli, i videogiocatori più attenti hanno saputo cogliere di recente diversi indizi disseminati da Capcom sui social network, e che puntano dritti alla probabile pubblicazione di nuovo materiale per Resident Evil 2 Remake.

Prima di tutto, l'azienda nipponica - dopo aver archiviato l'esaltante esperienza della Gold Edition di Resident Evil 7 - ha impostato una nuova immagine profilo sui suoi account Twitter e Facebook. Un'immagine che presenta lo stesso font di Resident Evil 2, utilizzato anche per la presentazione del remake nel 2015.

Resident Evil 2 Remake a un passo dall'annuncio ufficialeCapcom
Gli account social di Resident Evil rimandano al remake del secondo capitolo

Di conseguenza, è possibile che i tempi siano maturi per un primo trailer, magari con sequenze di gameplay.

Non solo, altri due tweet ufficiali puntano nella stessa direzione. 

La prima foto allegata, scattata negli Stati Uniti, mostra una macchina da scrivere (utilizzata per salvare la partita nell'originale) e la riproduzione di un dito in decompisizione, che i giocatori hanno imparato a conoscere nella demo di Resident Evil 7.

Lo stesso dito appare poi anche in una seconda fotografia, scattata invece in Giappone.

Dobbiamo insomma prepararci ad un annuncio epocale? Secondo voi Resident Evil 2 Remake riuscirà a non tradire la sua pesantissima eredità?

Mentre ci pensate, non lasciatevi scappare il nostro speciale dedicato ai 10 fatti più curiosi legati al brand Resident Evil, così come il gioco da tavolo ispirato proprio al secondo episodio.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.