FOX

Amazon Go, il primo negozio senza casse e cassieri apre a Seattle

di -

Amazon ha aperto in via sperimentale nella città di Seattle il primo supermercato del futuro, dove i cassieri sono sostituiti dall'intelligenza artificiale.

Il logo di Amazon Go nel negozio di Seattle

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

La fila alle casse si avvia verso l'estinzione? Amazon ha aperto il 22 gennaio 2018 nella città di Seattle, Stati Uniti, quello che è stato già definito come il "supermarket del futuro": Amazon Go, il primo supermercato al mondo dove l'intelligenza artificiale svolge tutti i compiti di un cassiere.

Il supermarket, situato al piano terra della sede centrale dell'azienda dell’e-commerce di Jeff Bezos, è stato aperto già in via sperimentale nel 2017 soltanto per i dipendenti Amazon, in modo da correggere eventuali errori prima dell'apertura ufficiale al pubblico.

Amazon Go è già considerato un gioiello della tecnologia: il supermarket si estende su una superficie di 1.800 metri quadri ed è "sorvegliato" da centinaia di telecamere, tutte collegate a un’intelligenza artificiale che è capace di identificare in pochi secondi i prodotti presenti sugli scaffali e di rilevare quelli che vengono rimossi.

Dilip Kumar, responsabile tecnologico di Amazon Go, ha spiegato come è nato il progetto, già annunciato alla stampa nel 2013 ma che nel corso dei mesi ha incontrato non poche difficoltà:

All'inizio Amazon Go doveva aprire soltanto per un numero ristretto di clienti, poi poi abbiamo permesso l'accesso soltanto ai dipendenti Amazon per studiare meglio alcune dinamiche. Abbiamo capito che non c'era nessun bisogno di accelerare i tempi e lasciare che gli ingegneri facessero il loro lavoro. Siamo stati in grado di imparare tutto quello che ci serviva anche grazie all'utilizzo di un solo programma, Beta di Amazon. 

Come si acquista nel supermarket Amazon Go

Per fare gli acquisti in un Amazon Go occorre avere soltanto uno smartphone e l'applicazione collegata, che consente di identificarsi ai varchi d’ingresso del negozio con la scansione di un codice.

Una volta entrati nel supermarket, si prendono tutti i prodotti che si desidera e si esce senza dover passare dai cassieri, "sostituiti" dalla presenza di un innovativo sistema di sensori e telecamere legate a un algoritmo che crea automaticamente sull'applicazione il conto dei propri acquisti e carica la spesa sulla propria carta di credito (già registrata sul sito Amazon).

Cosa si prova a fare acquisti in un Amazon Go? Un giornalista del New York Time, Nick Wingfield, ha raccontato la sua esperienza di shopping nel supermarket di Amazon:

Appena entri, la sensazione iniziale è simile a quella quando entri in una stazione della metropolitana, per via dei tornelli, ma poi ti rendi conto che ti trovi in un supermercato come un altro, fatta eccezione per le centinaia di telecamere in giro per il negozio. Nel prendere i prodotti dagli scaffali e infilarli nelle tasche o nello zaino, per un attimo ho avuto la sensazione come se stessi rubando. Ma questa sensazione è svanita non appena mi è arrivata sullo smartphone la ricevuta degli acquisti.

Il futuro di Amazon Go

Apriranno altri Amazon Go nel mondo? Sembra che per il momento l'azienda di Jeff Bezos non abbia piani per estendere il "modello tecnologico" del supermarket di Seattle altri negozi fisici. Un portavoce di Amazon ha già dichiarato che per ora non apriranno Amazon Go né negli store a marchio Amazon, né nei 470 supermarket della catena Whole Food Market, che la multinazionale ha acquisito per circa 14 miliardi di dollari alcuni mesi fa.

Possibile che l'esperimento rimarrà confinato nella sola città di Seattle?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.