FOX

Clonati i primi primati con la tecnica della pecora Dolly

di -

Si chiamano Zhong Zhong e Hua Hua le prime due scimmie clonate al mondo, che aprono alla possibilità di ridurre il numero di primati usati nella sperimentazione animale. Il prossimo step sarà la clonazione umana?

Zhong Zhong e Hua Hua, le due scimmie clonate in uno scatto della Chinese Academy of Sciences AP

603 condivisioni 41 commenti

Share

Gli scienziati dell'Istituto di Neuroscienze dell'Accademia delle scienze cinesi di Shanghai sono riusciti a clonare per la prima volta al mondo due scimmie usando una tecnica simile a quella sperimentata due decenni fa per la pecora Dolly, il primo mammifero a essere stato clonato con successo nella storia.

Si chiamano Zhong Zhong e Hua Hue i due macachi a coda lunga identici, nati rispettivamente otto e sei settimane fa. Sono ufficialmente i primi primati - l'ordine dei mammiferi che include scimmie, tarsi, lemuri ed esseri umani - ad essere stati clonati da una cellula non embrionica.

La clonazione è stata ottenuta attraverso un trasferimento nucleare di cellule somatiche chiamato SCNT, che consiste nel trasferimento del nucleo di una cellula dell'individuo "da copiare" in un ovulo non fecondato e privato del suo nucleo, ma che conserva intatto il suo DNA.

Primo piano di Zhong Zhong e Hua Hua in laboratorioHDAP
Un tenero abbraccio tra Zhong Zhong e Hua Hua, le prime due scimmie clonate al mondo

Il risultato di questa nuova scoperta scientifica, che sottolinea il ruolo sempre più importante della Cina nelle bioscienze, è stato illustrato dai ricercatori sulla rivista Cell, dichiarando che il loro lavoro dovrebbe portare un vantaggio per la ricerca medica, cioè la possibilità di creare popolazioni di scimmie geneticamente uniformi su cui condurre ricerche.

Giuliano Grignaschi, segretario generale di Research4life e responsabile del benessere animale presso l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, ha raccontato a Il Corriere della Sera cosa comporterà nel campo della scienza e della medicina la clonazione dei due macachi:

Questa tecnica consente per la prima volta di ottenere numerosi esemplari di primati geneticamente omogenei. Ciò permetterà di ottenere risultati sperimentali più affidabili e facilmente riproducibili: riducendo la variabilità e l’errore statistico, si ridurrà anche il numero di campioni impiegati per fare le misure e, di conseguenza, il numero di animali sacrificati per ogni singolo esperimento.

Attualmente i due macachi sono nutriti artificialmente e stanno crescendo normalmente. Inoltre, i ricercatori cinesi hanno già annunciato che nei prossimi mesi avverrà la nascita di altri cloni di macaco.

Primo piano di Zhong Zhong mentre gioca in laboratorioHDAP
Zhong Zhong gioca in laboratorio con un peluche

La clonazione del macaco Tetra

Un primo esperimento di clonazione di primati era già avvenuto nel 1999 con l'équipe di scienziati dell'Oregon National Primate Research Center che era riuscita a far nascere in laboratorio Tetra, un macaco clonato utilizzando la tecnica della fissione embrionale, una sorta di riproduzione artificiale di quello che avviene nelle gravidanze gemellari.

La tecnica usata per la clonazione di Tetra è completamente diversa da quella sperimentata oggi dai ricercatori di Shangai per la clonazione di Zhong Zhong e Hua Hue, dove la cellula somatica ottenuta si sviluppa fino a diventare un clone del donatore.

La clonazione umana

La nascita dei due macachi con il processo SCNT apre ufficialmente le porte alla sperimentazione della clonazione umana? Muming Poo, uno degli scienziati che ha contribuito alla supervisione della ricerca sulla clonazione dell'istituto di Shangai, ha tolto ogni dubbio su una possibile clonazione dell'essere umano:

Gli esseri umani sono primati, quindi per la clonazione delle specie di primati, compresi gli umani, la barriera tecnica è ora infranta. Ma il morivo che ci ha spinto a rompere questa barriera è quello di clonare altri modelli di animali utili per la medicina e, quindi, per la salute umana. Non abbiamo nessuna intenzione di applicare questo metodo per la clonazione di esseri umani.

Primo piano di Hua Hua mentre gioca in laboratorioHDAP
Hua Hua mentre gioca in laboratorio con due peluches

Il PETA contro la clonazione

"La clonazione è uno spettacolo dell'orrore: uno spreco di vite, tempo e denaro. La sofferenza che tali esperimenti causano agli animali è inimmaginabile - ha dichiarato il vicepresidente senior di PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) Kathy Guillermo - La clonazione ha un tasso di fallimento di almeno il 90%, queste due scimmie rappresentano la miseria e la morte".

Le scimmie clonate Zhong Zhong e Hua Hua in laboratorio HDAP
Zhong Zhong e Hua Hua sono già inseparabili

Cosa dobbiamo aspettarci in futuro? La clonazione è l’unica strada da percorrere per ridurre il numero di cavie animali "sacrificate" per il progresso della scienza?

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.