FOX

Snoop Dogg fuma marijuana in diretta su Twitch, e scoppia la polemica

di -

Un nuovo ciclone ''sballa'' e travolge Snoop Dogg. Il rapper americano è stato infatti pizzicato a fumare marijuana durante un live gameplay sulla piattaforma Twitch.

Snoop Dogg si rilassa fumando marijuana

525 condivisioni 30 commenti

Share

Per alcuni è un vero e proprio mito. Per altri un astuto esibizionista.

Sta di fatto che Snoop Dogg, rapper alla soglia dei 47 anni, è sempre riuscito ad essere un personaggio tanto amato quanto controverso. E non ha mai esitato ad associare la marijuana al suo nome, con ''sfumacchiate'' utili per rilassarsi, comporre musica, scrivere o registrare le sue hit discografiche.

Ne parlò apertamente e con una certa disinvoltura per la prima volta nel 2015 ospite nella trasmissione televisiva di Andy Cohen - nel video poco più sotto -, in cui confessò di essersi concesso uno spino addirittura nei bagni della Casa Bianca. 

Ed è tornato ad ostentare il suo amore per ''la maria'' anche su Twitch, celebre piattaforma dedicata alla trasmissione in diretta di sessioni di gameplay. Videogame e marijuana si sono quindi incontrati nell'ultima live del cantante, in cui il nostro Snoop Dogg di quartiere è alle prese con SOS, titolo apparso in Accesso Anticipato su Steam.

Il gesto di Dogg non ha solo fatto ''sballare'' la comunità di videogiocatori, ma ha anche messo in discussione i termini di servizio di Twitch e le linee guida della community. Il suo video è tutt'ora online, e continua a generare polemiche tra hater e sostenitori. 

Secondo le linee guida della community di Twitch, i giocatori sono tenuti a seguire una certa netiquette, ovvero:

Rispettare tutte le leggi locali, nazionali e internazionali applicabili durante l’utilizzo dei servizi. Qualsiasi contenuto o attività che presenti, incoraggi o solleciti attività illegali è proibito. Le linee guida stabiliscono anche che i giocatori non devono partecipare a comportamenti auto-distruttivi, cioè attività che possono mettere in pericolo la vita. Questo include, ma non è limitato a: minacce suicide, traumi fisici intenzionali, uso di droghe illegali e bere eccessivamente.

Regole che erano in vigore fino al 31 dicembre scorso, e che ora devono necessariamente piegarsi alla legislazione entrata in attività in California. Dal 1 gennaio la vendita di marijuana creativa è stata infatti resa legale, impedendo così la rimozione del filmato che mostra Snoop Dogg fumare una droga acquistata legalmente.

É comunque importante sottolineare come Twitch abbia già punito in passato diverse persone per l'utilizzo a schermo di droghe illegali. Il 18 gennaio, ad esempio, l'attore Andy Dick è stato bannato dalla piattaforma di video sharing per aver sniffato cocaina durante una diretta.

Voi cosa ne pensate di questa polemica da... sballo?

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.