FOX

[Spoiler!]

Man in the Dark (Don't Breathe), Stephen Lang conferma un sequel

di -

L'attore Stephen Lang ha confermato che il sequel di Man in the Dark, thriller-horror di gran successo del 2016, è in lavorazione.

Stephen Lang nel film Man in the Dark

177 condivisioni 31 commenti

Condividi

Il  sequel del film Man in the Dark (titolo originale Don't Breathe) è in lavorazione.

Stephen Lang è stato intervistato da ScreenRant in merito alla sua partecipazione ad Avatar 2, ma ha anche confermato la realizzazione del sequel di Man in the Dark: "Oh sì, stiamo facendo un sequel!"

L'originale thriller-horror uscito nel 2016 si è rivelato un grande successo sia per la critica che per il pubblico. Con una valutazione impressionante dell'87% su Rotten Tomatoes (sito web che aggrega recensioni, informazioni e notizie sul mondo del cinema e delle serie TV), Man in the Dark ha incassato oltre 157 milioni di dollari al box office mondiale a fronte di un budget di produzione di soli 10 milioni. Con tutti i numeri dalla sua parte, la realizzazione di un sequel era dunque più che prevedibile.

Man in the Dark ha raccontato la storia di tre giovani (Jane Levy, Dylan Minnette, Daniel Zovatto) che tentano di rapinare un veterano cieco della guerra del Golfo (Stephen Lang).

L'uomo è diventato molto ricco dopo aver ricevuto un risarcimento significativo a più zeri a causa di un incidente automobilistico che ha provocato la morte di sua figlia. I ladri scoprono ben presto che quello che sembrava un colpo già fatto, in realtà, non è tale: il vecchio cieco non è affatto il bersaglio facile che credevano che fosse. Il loro tentativo di rapinarlo diventerà una battaglia per la sopravvivenza, in quanto il veterano ha molti più segreti da proteggere dei soldi che nasconde nella sua cassaforte...

Scena del film Man in the Dark

Se, generalmente, vengono spesso realizzati dei sequel dei film horror anche quando in apparenza la storia sembra del tutto conclusa, così non è per Man in the Dark.

Il finale della pellicola ha sicuramente lasciato uno spiraglio per la realizzazione di una nuova storia.

Attenzione! Possibili spoiler!

Il film si conclude con la giovane protagonista, Rocky, che riesce a fuggire col malloppo dalla casa del cieco, da lei creduto morto. Mentre è in procinto di lasciare la sua cittadina con la sorellina, Rocky apprende da un notiziario locale alla TV che in realtà il vecchio Norman è ancora vivo ed è stato aggredito da due ladri.

Il notiziario svela come il vecchio abbia dovuto ucciderli per difendersi, ma al tempo stesso Rocky apprende come l'uomo non abbia denunciato il furto di nessun bene. Pertanto lei potrà partire per rifarsi una nuova vita.

Già sul finire del 2016 il regista Fede Álvarez e il produttore Sam Raimi avevano espresso il loro entusiasmo per la realizzazione del sequel di Man in the Dark. In particolare, Raimi aveva dichiarato: 

È semplicemente l'idea migliore che ho mai sentito per un sequel. Non sto scherzando!

Sarà davvero così? Per il momento non ci resta che attendere informazioni ufficiali sull'inizio delle riprese e sulla data di uscita di quello che si preannuncia un sequel interessante quanto atteso.

Via: ScreenRant

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.