FOX

Google potrebbe creare la sua console per competere con Sony, Microsoft e Nintendo

di -

Il colosso Google potrebbe molto presto annunciare il suo ingresso nel mercato dei videogiochi, alzando il sipario sulla sua prima console.

Il render di una possibile console Google

431 condivisioni 18 commenti

Condividi

I nomi di colossi come Sony, Nintendo e Microsoft non rappresentano solo aziende che ogni anno - e da anni - ci regalano incredibili esperienze videoludiche, ma anche quelli che definiscono i contorni dello stesso settore di appartenenza. 

Una magica triade poligonale che potrebbe però divenire molto presto un trittico.

Dopo il fallimentare progetto Ouya - piccola console open source basata su sistema operativo Android -, un altro competitor starebbe per fare il suo ingresso nel mercato del gaming. E questa volta si tratta di un attore assolutamente di rilievo. 

Stando alle voci di corridoio apparse sul portale DailyStar, sarà infatti Google a lanciare il guanto di sfida alle macchine da gioco di Nintendo, Sony e Microsoft, con una sua console proprietaria, provvisoriamente identificata con l'appellativo Googlebox. Una realtà che dovrà scontrarsi con quelle già consolidate di PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

La possibilità ha iniziato a farsi più concreta da quando Google ha annunciato di aver allargato il suo organico grazie all'assunzione di Phil Harrison, un veterano dell'industria videoludica che in 18 anni di carriera ha occupato posizioni di assoluto rilievo nelle rivali Sony e Microsoft. E che ora va a ricoprire il ruolo di vicepresidente e general manager nel quartier generale di Google, a Mountain View in California.

Google potrebbe creare la sua prima console grazie a Phil Harrison

L'annuncio della console della ''grande G'' potrebbe arrivare molto presto, addirittura nel corso della prossima Game Developers Conference, che si terrà tra il 19 e il 23 marzo.

Ad avvalorare la tesi apparsa nei vicoli del web è anche Dean Takahashi di Venture Beat:

Penso che sia un buon momento per iniziare a speculare su ciò che potrebbe succedere in futuro e un buon numero di persone che conosco nell'industria videoludica lo sta già facendo. Harrison è la figura che potrebbe gestire nel modo giusto le risorse di Google rendendola in grado di entrare all'interno del business delle console. Non so se stia effettivamente succedendo ma sarebbe un rumor piacevole da cercare di confermare.

A cui fanno eco le parole di Ance Colin Campbell, firma di spicco del sito di settore Polygon: per lui, Google riuscirà a trovare il suo posto nell'industria dei videogiochi, sfruttando per l'appunto l'enorme know-how di Phil Harrison.

Secondo voi è plausibile che il colosso delle ricerche online possa andare ad imporsi come quarta realtà di spessore nello scenario videoludico? Dopo che Switch ha rivoluzionato il modo di giocare, ci sarà posto per un altro protagonista?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.