FOX

Battlefield, il prossimo capitolo si ispirerà a PlayerUnknown's Battlegrounds?

di -

Il fenomeno multiplayer PlayerUnknown's Battlegrounds potrebbe contagiare anche la celebre serie shooter Battlefield. La conferma arriva dai vertici del publisher Electronic Arts.

Un soldato in azione in un artwork ufficiale di Battlefield 4

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Affacciatosi timidamente negli affollati corridoi di Steam come mod di ArmA II, PlayerUnknown's Battlegrounds è riuscito in breve tempo ad imporsi come uno dei fenomeni più curiosi dell'attuale panorama videoludico.

Un fenomeno che fa rima con il genere dei Battle Royal Match, e che ha già sedotto oltre 30 milioni di giocatori, permettendo ai giovani sviluppatori di Bluehole di incassare l'impressionante somma di 712 milioni di dollari. In soli 8 mesi di commercializzazione. 

Non stupisce allora che Microsoft abbia voluto fortemente trasportare la stessa esperienza disponibile sugli schermi dei nostri PC anche sulla sua Xbox One, accompagnando il lancio del modello X proprio con il debutto della versione console di PlayerUnknown's Battlegrounds. Così come non dovrebbe sorprendere la nascita di tutta una serie di ''cloni'' più o meno riusciti, come Paladins: Champions of the Realm e Fortnite, che ereditano ben più di un elemento da PUBG.

E se è vero che il successo può essere contagioso, anche il prossimo capitolo di Battlefield potrebbe andare ad utilizzare una formula molto simile a quella del fortunato Battle Royal, seppur proponendosi come molto più di una banale imitazione. 

A confermarlo è Andrew Wilson in persona, CEO del publisher Electronic Arts, sulle pagine del sito GameRant:

Questo non significa che avremo una replica di PUBG all'interno dell'universo di Battlefield. Significa che i nostri team al lavoro su Battlefield cercano di capire come innovare ogni aspetto del gioco, incluso il core gameplay e il design delle mappe.

Non sappiamo come questa scelta - vincente o meno - andrà a tradursi concretamente nel sequel di Battlefield 1. Quel che è certo è che, dopo Star Wars Battlefront 2, gli sviluppatori svedesi di DICE sono già al lavoro sulla prossima declinazione del loro shooter in prima persona. A seguito del rinvio di Anthem, i vertici di EA hanno infatti confermato che il prossimo gioco della serie Battlefield sarà lanciato durante la stagione natalizia 2018, presumibilmente a ottobre o novembre.

Voi cosa ne pensate, l'esperienza di PlayerUnknown's Battlegrounds potrebbe giovare al rivale più diretto di Call of Duty?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.