FOX

Con PlayStation VR potremo esplorare Marte al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

di -

La collaborazione tra Sony e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia porta a Milano irripetibili simulazioni in realtà virtuale. Il viaggio con PlayStation VR guiderà i visitatori su Marte e sul suolo lunare.

PlayStation VR ci porta su Marte in realtà virtuale

1 condivisione 0 commenti

Share

I videogiochi non sono soltanto un incredibile passatempo, ma in molti casi possono nascondere - neppure troppo velatamente - innovative esperienze didattiche.

Lo sanno bene i cultori del mondo poligonale, così come il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Sony Interactive Entertainment Italia. I due hanno infatti stretto una collaborazione per permettere a tutti di visitare lo spazio grazie a PlayStation VR, il casco per la realtà virtuale compatibile con PlayStation 4

Il curatore e gli animatori scientifici del museo milanese - in Via San Vittore, 21 - guideranno tutti i visitatori in esperienze assolutamente immersive e realistiche, che fanno rima con tematiche legate alla scienza e alla tecnologia. A differenza di quanto accade con i software squisitamente ludici, in questo caso la periferica metterà sul piatto - e ai nostri occhi! - un affascinante percorso narrativo tra virtuale e reale.

Un percorso guidato che, in aggiunta, sarà arricchito dalla presenza fisica di oggetti unici, storici e contemporanei, in mostra nelle sale del museo. 

Come assicurato dagli organizzatori dell'iniziativa, i percorsi di realtà virtuale proposti saranno decisamente social, studiati per intrattenere ed istruire più visitatori contemporaneamente. Non mancherà poi il tempo di confrontarsi dopo la simulazione, così come di porre domande alle guide più esperte. 

L'incontro tra PlayStation VR e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano partirà già a febbraio con due weekend, tutti dedicati a stelle e pianeti. Le date da segnare sui vostri calendari - qualora siate interessati - sono sabato 10, domenica 11, sabato 17 e domenica 18 febbraio. Date in cui potremo vivere l'esperienza ''Marte e Marziani'' in due diverse simulazioni in VR: Apollo 11 Virtual Reality e The Martian Virtual Reality Experience.

Apollo 11 Virtual Reality

Accompagnati da Luca Reduzzi, curatore collezioni Astronomia e Spazio del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, i visitatori potranno concedersi una piccola deviazione sulla Luna prima di lanciarsi verso il Pianeta Rosso. 

Adulti e ragazzi dai 12 anni di età - 14 persone più un massimo di 2 accompagnatori per ogni partecipante - andranno a rivivere in prima persona la missione spaziale che per prima portò gli uomini sulla Luna il 20 luglio 1969. In compagnia di Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins diventeremo astronauti dell'Apollo 11: piloteremo il modulo di comando, effettueremo l'allunaggio e le operazioni sul suolo lunare e rientreremo a Terra con l'ammaraggio nell'Oceano Pacifico.

Indossando il visore PlayStation VR e accompagnati da un astrofisico, potremo intraprendere l'avventura del più grande viaggio mai portato a termine dal genere umano in questa simulazione in realtà virtuale realizzata grazie all'audio e i dati originali della NASA. I nostri accompagnatori potranno invece ammirare il tutto su grande schermo, dalle operazioni ai paesaggi sicuramente da mozzare il fiato.

La simulazione ha una durata di 45 minuti circa. 

The Martian Virtual Reality Experience

Sarà sempre Luca Reduzzi ad accompagnare, per 45 minuti, adulti e ragazzi da 12 anni su Marte

Nei panni dell'astronauta Mark Watney, protagonista del film Sopravvissuto – The Martian diretto e prodotto da Ridley Scott e supervisionato dal direttore della divisione per le scienze planetarie della NASA, dopo essere stati abbandonati sul suolo di Marte rivivremo in prima persona alcune sequenze della pellicola portando a termine alcune operazioni per aumentare le nostre chance di sopravvivenza.

Indossando il visore PlayStation VR e accompagnati dagli aneddoti ''stellari'' di un astrofisico, potremo metterci alla prova in uno scenario di un futuro prossimo quando l'uomo visiterà per la prima volta il Pianeta Rosso. Chi ci accompagna potrà vedere su un grande schermo le operazioni che stiamo svolgendo e il paesaggio che stiamo esplorando.

Se è vero che i posti sono limitati su prenotazione - le attività in VR sono comprese nel prezzo del biglietto di ingresso al Museo -, sappiate che la partnership tra Sony Interactive Entertainment Italia e il Museo proseguirà per tutto il 2018 con lo svolgimento di altri percorsi in realtà virtuale sempre dedicati ai temi spaziali.

Nei mesi di marzo, aprile e maggio, con un calendario già definito (10-11 e 17-18 marzo; 21-22 e 28-29 aprile; 12-13 e 19-20 maggio) i visitatori potranno unire alla visita della mostra ''Marte. Incontri ravvicinati con il Pianeta Rosso'' (9 febbraio - 3 giugno 2018) l'esperienza virtuale dedicata a Marte.

Siete pronti al viaggio più lungo della vostra vita?

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.