FOX

National Geographic racconta Toto Riina in un documentario esclusivo

di -

National Geographic dedica il documentario Riina - Le verità nascoste al capo di Cosa nostra, rimasta orfana del suo boss dopo la morte avvenuta lo scorso novembre.

322 condivisioni 0 commenti

Share

Alle 03.37 del 17 novembre del 2017, Toto Riina ha esalato l'ultimo respiro nel reparto detenuti dell'Ospedale Maggiore di Parma, dove si trovava in regime di 41 bis. Dopo 24 anni di carcere e la condanna a 26 ergastoli, il capo indiscusso di Cosa nostra se ne è andato tra le polemiche, alimentate anche dalla richiesta di silenzio dei suoi familiari. National Geoghraphic dedica a questa controversa figura della nostra storia contemporanea un documentario esclusivo: Riina - Le verità nascoste.

Chi era Salvatore Riina? Era davvero l'uomo gentile descritto dai suoi collaboratori oppure era solo l'assassino feroce tratteggiato dai suoi accusatori? Per descriverlo bastano i soprannomi di belva, animale e demonio affibiatigli dalla stampa? Oppure esisteva un Totò Riina diverso dal boss senza pietà che abbiamo imparato a conoscere dalla pagina di cronaca giudiziaria?

Il boss Salvatore Riina

Totò Riina se ne è andato portandosi via molti segreti, scalfiti in parte dalle intercettazioni predisposte dalla magistratura durante l'ora d'aria con il suo compagno di cella Alberto Lorusso nel carcere milanese di Opera. Quelle stesse intercettazioni in cui ribadiva con fierezza il suo ruolo di mandante degli attentati del 1992 in cui persero la vita Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Il documentario propone un ritratto dell'uomo a cui si deve l'offensiva contro lo Stato che ha insanguinato l'Italia dei primi anni '90. A Riina, infatti, è imputabile la prima mattanza di mafia con circa 1000 vittime tra i rappresentanti del clan di Stefano Bontade e della famiglia Inzerillo. E sempre a lui si devono le stragi di Milano, Firenze e Roma e una serie di omicidi con vittime eccellenti. L'elenco è molto lungo e include il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, i politici Piersanti Mattarella e Pio La Torre, il giudice Rocco Chinnici e il capo della squadra mobile di Palermo Boris Giuliano. Solo per citare alcune delle 200 vittime del terribile boss, detto "u curtu" a causa dei suoi 158 centimetri di altezza. 

Quali verità non sono ancora venute a galla sulla carriera criminale di Riina e sui suoi rapporti con la politica? Scopri la storia del più terribile boss mafioso degli ultimi anni: non perdere l'appuntamento con Riina - Le verità nascoste, in onda prossimamente su National Geographic (canale 403 di Sky).  

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.