FOX

Intervista agli eroi di Clint Eastwood: non rifatelo in casa!

di -

Clint Eastwood dirige in Ore 15:17 - Attacco al treno gli uomini che sventarono l’attentato di Parigi, Alek Skarlatos, Anthony Sadler e Spencer Stone. Li abbiamo incontrati a Parigi durante il junket europeo e li abbiamo intervistati.

93 condivisioni 0 commenti

Condividi

Clint Eastwood riesce nella delicata impresa di unire cinema e documentario, senza essere mai retorico. Ore 15:17 – Attacco al treno restituisce una limpida fotografia di un passato recente, così realistico perché vissuto attraverso lo sguardo dei protagonisti. La forza nel film è nella mossa arguta, riuscita e non scontata, di rendere gli eroi attori.

Il 21 agosto 2015 tre uomini, tre giovani uomini, riuscirono nell’impresa di sventare un attentato sul treno diretto a Parigi da Amsterdam. Il trio, composto da Anthony Sadler, dal membro della Guardia Nazionale dell'Oregon Alek Skarlatos e dal membro dell’Air Force statunitense Spencer Stone, era in vacanza in Europa e si sarebbero aspettati di tutto da quell’estate fuorché quello che accadde sul treno.

Attacco al treno ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell'infanzia, alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di sfortunati eventi che hanno preceduto l'attacco. Durante quell'esperienza straziante, la loro amicizia non ha mai vacillato, trasformandosi nella loro arma più potente e che ha consentito loro di salvare le vite di oltre 500 passeggeri presenti a bordo.

Come hanno raccontato ai microfoni di MondoFox, durante il junket europeo svoltosi a Parigi, erano mentalmente preparati ad una possibile emergenza attentato:

Credo che sia importante per la storia, speriamo che gli spettatori possano aprire un dibattito su questo con i loro amici e le loro famiglie,  su come reagire in situazioni del genere. Di stare attenti, di assicurarsi di avere un piano d'emergenza, o un piano in generale,per sapere come reagire. 

Istruzioni per l’uso: non ripetere a casa. Lo scopo del film è risvegliare le coscienze, cominciare a instaurare un discorso in famiglia, e con gli amici, su come reagire in una possibile situazione, ma sicuramente non replicare il gesto, eroico, e un po’ folle dei tre ragazzi venuti in Europa solo per trascorrere una vacanza.

Con loro abbiamo anche scherzato su chi sia più tosto fra Clint Eastwood e l’addestramento militare, e su come lanciare correttamente una moneta a Fontana di Trevi.

Dietro la macchina da presa Clint Eastwood, mentre il team creativo del film è composto dai frequenti collaboratori del regista: Tom Stern e Deborah Hopper, che ha curato i costumi di 17 lavori di Eastwood; il montatore Blu Murray, che recentemente si è occupato del montaggio di Sully ed il compositore dello stesso film, Christian Jacob. Il veterano direttore artistico Kevin Ishioka, il cui lavoro può essere ammirato in Sully e in Dunkirk, è lo scenografo della produzione.

Ore 15:17 - Attacco al treno è distribuito dalla Warner Bros Italia, e arriverà nelle sale l’8 febbraio.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.